Gli scoppiano in pancia gli ovuli di droga: muore così africano appena sbarcato in Italia

Condividi!

Appena sbarcato a Malpensa ha iniziato a tremare e sudare, trasportato d’urgenza in ospedale, ormai privo di sensi, non ce l’ha fatta: è morto così un ghanese di 28 anni, intossicato dallo stupefacente ingerito per superare i controlli.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ stato arrestato appena sbarcato a Malpensa, invece, un altro ghanese di 32 anni, che aveva in pancia 56 ovuli di cocaina. Trasportava morte ed è morto.

Si era prestato al trasporto per soldi, come tutti, ma quei 4.000 euro – scrive commossa La Prealpina – avrebbero forse contribuito a riabbracciare la figlia primogenita, sottratta dai servizi sociali perché mamma e papà – come lui stesso, fermato l’11 agosto, ha raccontato al gip Nicoletta Guerrero – erano troppo poveri per poterla mantenere.

Facce ride ancora. L’ultima trovata è: “trasportano droga per rivedere i figli”. E poi ‘primogenita’..non si è nemmeno fermato al primo colpo.




3 pensieri su “Gli scoppiano in pancia gli ovuli di droga: muore così africano appena sbarcato in Italia”

  1. Avrebbe potuto svolgere un altra attività, che so, chiedere di asfaltare la tangenziale. Sicuramente un lavoro duro ma meno redditizio. Ha voluto rischiare, e ha subito un infortunio sul lavoro. Che serva da lezione ai suoi familiari e connazionali. Se vuoi rivedere tua figlia… Fa in modo di poterlo fare….Che almeno si sia pentito nelle ultime ore di vita consegnando l’anima al creatore. Rip

Lascia un commento