Sindaco di Forza Italia alla Festa dello Sgozzamento coi musulmani: “Sono commosso”

Condividi!

“Trieste è uno degli esempi di città dove c’è integrazione”. Così le autorità religiose islamiche di Trieste – così le descrivono quelli dell’Ansa -, come hanno detto alla cerimonia per la Festa dello Sgozzamento, al Centro Culturale Islamico di Trieste e Venezia Giulia Onlus. Che è una moschea abusiva.

VERIFICA LA NOTIZIA

Discorso e iniziativa che ha “commosso” il sindaco, il forzitaliota Roberto Dipiazza, eletto nel 2016, prima dell’ascesa di Salvini, che era presente alla Festa dello Sgozzamento: “Non mi aspettavo un abbraccio così – ha commentato – Trieste è città multietnica e multireligiosa. La comunità musulmana non ha mai creato alcun problema”. Salvini tenga lontana Forza Italia.

Più affollata la cerimonia al Palaindoor di Paderno (Udine), con un migliaio di musulmani. Assente il sindaco, Pietro Fontanini (Lega), che era stato invitato e che ha giustamente rifiutato. La giunta da lui guidata aveva in precedenza risposto negativamente anche a una cena “multiculturale” che la cosiddetta comunità musulmana avrebbe voluto organizzare in via della Rosta, all’aperto. Critiche del Pd di Udine: atteggiamento di “miopia nutrita di pregiudizio”, a differenza della “intelligenza o astuzia politica” di “un esponente di destra conclamata come Dipiazza”.

La destra liberale può andare a farsi fottere. Dai musulmani.




5 pensieri su “Sindaco di Forza Italia alla Festa dello Sgozzamento coi musulmani: “Sono commosso””

  1. Per quanto mi riguarda, se vedo anche solo una volta ancora Salvini a braccetto con Berlusconi, il mio voto non lo prende più.
    E siamo in tanti a pensarla così. Ma per fortuna Matteo lo sa già.

Lascia un commento