A Varazze il Comune appalta la sicurezza agli africani – VIDEO

Condividi!

Iniziativa idiota di chi soffre di sudditanza culturale: una sorta di pizzo pagato agli immigrati.

Ne avevamo già parlato.

VERIFICA LA NOTIZIA

Per tenere sotto controllo il fenomeno dei venditori abusi africani sulle spiagge il Comune di Varazze si affida a controllori africani. Demenziale.

“Sarà anche un modo per non essere tacciati di razzismo”, dicono i ‘geniali’ ideatori del servizietto.

La proposta è stata avanzata dalla Mas Security & Investigation di Savona e sposata dal Comune. Per il servizio sono stati ‘arruolati’ tre guardie extracomunitarie, due senegalesi e uno marocchino. Assunti anni fa dalla ditta di sorveglianza privata ovviamente per risparmiare, i tre sono stati scelti per “favorire la comunicazione, risolvendo poi definitivamente il problema delle critiche d’intolleranza rivolte alle guardie durante le scorse stagioni”. Roba da matti, poi cosa, i pedofili negli asili per evitare di essere ‘tacciati’ di discriminazione sessuale?

Il sindaco di Varazze è l’ex sindaco PD che per ricandidarsi era passato al ‘centrodestra’. Eletto anche con l’appoggio del PD.

Secondo il ragionamento di questo personaggio, gli italiani non potrebbero fare rispettare la legge nel proprio territorio. Presto cosa, poliziotti cinesi nei quartieri ‘cinesi’ e poliziotti africani nei quartieri ‘africani’?




Lascia un commento