Italiano ucciso a pugni da branco tunisini perché chiede di non sporcare

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Pittore ucciso a pugni a Largo Preneste (Roma) per avere invitato un gruppo di giovani extracomunitari a non sporcare.

Arrestato un 18enne tunisino che da pochi giorni era diventato cittadino italiano.

L’arresto riguarda l’omicidio dell’artista Umberto Ranieri, morto a marzo scorso dopo essere stato preso a pugni a largo Preneste ed essere caduto violentemente a terra. Morendo.

A fermare il giovane tunisino con cittadinanza italiana, i carabinieri della compagnia Casilina. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, l’artista sarebbe pestato perché aveva chiesto a un gruppo di giovani di non sporcare mentre mangiavano.

Al tempo, i soliti media parlarono di ‘aggressione omofoba’. Invece no. Non l’hanno ucciso perché omosessuale. L’hanno ucciso perché italiano.

Ogni anno entrano oltre 200mila afroislamici con i ricongiungimenti familiari. Oltre centomila diventano ‘italiani’. E’ questa la vera emergenza. Salvini, vuoi fare qualcosa? O ‘socchiudere’ i porti non sarà servito a nulla.




3 pensieri su “Italiano ucciso a pugni da branco tunisini perché chiede di non sporcare”

  1. Allora:
    quando è successo il fatto l’aggressione era stata dipinta in prima battuta come “omofoba” perchè il pittore… comunque il giorno dopo se ricordate appena si sono probabilmente resi conto di essere di fronte ad una risorsa l’omofobia è sparita.
    In ogni caso, “omicidio volontario” è una accusa sproporzionata perchè gli ha dato un cazzotto e non gli ha sparato. Se dobbiamo basarci sulla giurisprudenza il caso presenta delle analogie con l’Italiano aggredito dalla coppia nigeriana a colpi di cartello stradale.
    In più io non mi fiderei moltissimo della versione dei media tradizionali quindi in questo caso, sottolineando come sempre l’errore di base del tunisino a cui abbiamo regalato una cittadinanza che per prima cosa non doveva essere qui, riscontro come sempre mala giustizia e media demoplutogiudaici ma non me la sento di buttare tutta la croce addosso ad un ragazzino che probabilmente ha anche esclamato “Fila via, pederasta!” prima di scagliare il cazzotto fatale.

  2. Italian punched by a Tunisian pack, because he asks not to mess up, Painter punched in Largo Preneste (Rome) for having invited a group of young non-EU citizens to not get dirty.
    An 18-year-old Tunisian was arrested who had recently become an Italian citizen.
    The arrest concerns the murder of the artist Umberto Ranieri, who died last March: after being punched in Largo Preneste: and having fallen violently to the ground. Dying.
    https://voxnews.info/2019/06/26/italiano-ucciso-a-pugni-da-branco-tunisini-perche-chiede-di-non-sporcare/

    30% of young Italians are unemployed: but in the EU Pd M5S Bilderberg Soros and Rothschild Macron Merkel Juncker: lgbt Freemasons say they need sharia immigrants: with a predilection for Nigerian and Islamic mafia allah uh akbar death to all infidels! June 26, 2019

    Italiano ucciso a pugni da branco tunisini, perché chiede di non sporcare, Pittore ucciso a pugni a Largo Preneste (Roma) per avere invitato un gruppo di giovani extracomunitari a non sporcare.
    Arrestato un 18enne tunisino che da pochi giorni era diventato cittadino italiano.
    L’arresto riguarda l’omicidio dell’artista Umberto Ranieri, morto a marzo scorso: dopo essere stato preso a pugni a largo Preneste: ed essere caduto violentemente a terra. Morendo.
    https://voxnews.info/2019/06/26/italiano-ucciso-a-pugni-da-branco-tunisini-perche-chiede-di-non-sporcare/

    Il 30% dei giovani italiani è disoccupato: ma in UE Pd M5S Bilderberg Soros e Rothschild Macron Merkel Juncker: i massoni lgbt sodoma loro dicono che servono immigrati sharia: con una predilezione per mafia nigeriana e islamici allah uh akbar morte a tutti gli infedeli! giugno 26, 2019

Lascia un commento