Ferisce ladro albanese, lui in carcere l’immigrato no: “In Italia è meglio delinquere”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Quattro anni e undici mesi per tentato omicidio. È questa la condanna confermata in Appello a Venezia per Walter Onichini, il macellaio di Legnaro (Padova) per avere sparato ad un ladro albanese che era entrato nella sua villetta nel luglio del 2013:

Legittima difesa, Onichini condannato nonostante richiesta assoluzione

Onichini, dopo aver sparato al ladro e aver messo in fuga i suoi complici, aveva caricato il malvivente su un’auto per poi abbandonarlo a un chilometro dalla sua abitazione. Aveva paura dei magistrati. E aveva ragione.

Condannato, nonostante il procuratore generale, Giancarlo Buonocore ne avesse richiesto l’assoluzione, derubricando il reato a lesioni colpose. Ma il giudice ha voluto infierire.

Così, siamo al paradosso che il ladro, un albanese di 27 anni, Nelson Ndreaca, che si era costituito parte civile, ma che subito dopo era partito per l’Albania per evitare la condanna nel processo parallelo per tentato furto e per l’assalto alla casa del commerciante padovano, è stato condannato ad una pena inferiore a quella della vittima: tre anni e otto mesi in contumacia. Che non sconterà mai.

Onichini è profondamente disilluso: “In questo Paese hanno ragione i ladri, bisogna fare i delinquenti in Italia”, ha affermato il macellaio commentando la delirante sentenza. Adesso l’avvocato De Toni si prepara per una nuova battaglia impugnando la sentenza dopo aver letto le motivazioni.

Prima o poi Salvini sarà al Quirinale. A quel punto partiranno ‘grazie’ a raffica per tutti i condannati per essersi difesi.




Un pensiero su “Ferisce ladro albanese, lui in carcere l’immigrato no: “In Italia è meglio delinquere””

  1. Stiamo assistendo a faccende torbide tra i consiglieri superiori. In questo contesto di scarso equilibrio come si fa oggi a dire : ho fiducia nella magistratura.? Ci tocca far ragione al nostro italiano macellaio. Salvini, sdoppiati!

Lascia un commento