SeaWatch sbarca 18 clandestini, scatta indagine per “favoreggiamento immigrazione clandestina”

Condividi!

Tra i 18 clandestini (ne rimangono a bordo 47) sbarcati dalla Sea Watch, ha detto Salvini a Zapping, “ci sono un ustionato e dei minori, due neonati. Ovviamente, io sono ministro e padre, non metto a rischio nessuna vita”. ”Nessun passo indietro sugli sbarchi. La SeaWatch 3 non entra nelle acque territoriali italiane e i porti restano chiusi. Sono scesi solo bambini con i genitori e un malato: secondo il Movimento 5 Stelle avremmo dovuto lasciarli morire in mare? Se la pensa così, non sono d’accordo. E sono sorpreso: a gennaio proprio il Movimento 5 Stelle chiedeva di far sbarcare in Italia donne e bambini a bordo della solita SeaWatch, che in quell’occasione era addirittura al largo di Malta”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Mamma mia che confusione. Comunque: non è che i porti rimangono chiusi se li trasbordi su motovedette e poi li traghetti qui ma la Sea Watch rimane fuori. E’ un’idiozia. Passi per il presunto ustionato, che se era tale poteva essere sbarcato due giorni fa in Tunisia in pochi minuti, ma ora basta portarsi qualche bambino o presunto tale come scudo umano per portarsi dietro tutto il clan?

Ora non faranno altro che procurarsi altri bambini o presunti tali. Tanto i soldi non gli mancano:

Immigrati contano i soldi a bordo della SeaWatch – VIDEO CHOC

Per carità, non è questa stupidaggine a farci cambiare idea su Salvini, ma nelle decisioni ci vuole coerenza: se i porti sono chiusi, sono chiusi.

Intanto, Procura di Agrigento ha aperto un fascicolo sulla nave Sea Watch. Attualmente l’inchiesta è contro ignoti per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, come si fa sempre in caso di sbarco.




Lascia un commento