Gli “adoratori della Pasqua” in difesa di Obama e Clinton

Condividi!

La cosa più triste degli ‘easter worshippers’ non sono tanto Obama e Clinton, ma quelli che tentano, in ogni modo, di difenderli:

Il rapporto del venezuelano con l’inglese è infatti piuttosto bizzarro:

La bufala filoislamica del sito anti-bufale: articolo inglese ‘tagliato’




Un pensiero su “Gli “adoratori della Pasqua” in difesa di Obama e Clinton”

  1. Apprezzate la “magia delle parole” – chi ne conosce la potenza cerca di usare le parole nella maniera che più lo favorisce o lo protegge – in questo caso ovviamente i due rettili citati nell’articolo sanno benissimo che dire la parola rende reale la situazione per chi ascolta e sanno altrettanto bene che non sarebbe saggio ricordare ai campioni dello sterminio che fanno tutti parte della stessa squadra e che sono campioni. Eppure disgraziatamente per loro ormai possiamo solo essere testimoni degli eventi che si sono messi in moto. L’azione di Brenton Tarrant e il suo scritto sono stati molto oculati e profetici. In principio era il Verbo.

Lascia un commento