Salvini contro i media: “Hanno usato Ramy per ius soli” – VIDEO

Condividi!

Salvini risponde a Luigi Di Maio e Bonafede che dicevano di averlo convinto a concedere la cittadinanza italiana all’islamico arrogante Ramy Shehata, durante l’incontro con i ragazzini della scuola media Valiati di Crema e i carabinieri che li hanno salvati dal senegalese con cittadinanza italiana.

“Accolgo i consigli di tutti, ma in questo caso mi sono convinto da solo, prendendomi il tempo necessario per dire sì a ragion veduta e non a capocchia”, ha detto il ministro dell’Interno.

Poi va all’attacco frontale delle opposizioni: “Ho avuto la disgustosa sensazione – l’abbiamo avuta tutti – che i ragazzini di Crema siano stati usati da qualcuno per fare battaglia politica”.

A chi chiedeva se la delirante esposizione mediatica di Ramy e del compagno di classe Adam El Hamami, a scapito dei due veri eroi, Niccolò e Riccardo, sia stata “eccessiva” ha risposto: “Chiedetelo a chi li ha usati in studio per fare audience e li ha usati come una bandiera politica, e non è qui oggi. Io apposta non li ho voluti qua in conferenza stampa, ho cercato di staccare la spina a una vicenda che avrebbe solo fatto male a loro”.

Un riferimento chiaro anche a Fabio Fazio che li ha ospitati nella puntata della scorsa domenica di Che tempo che fa su Rai Uno.

“Spero che con oggi si chiuda un percorso di vita e mediatico che restituisca i bimbi alle loro scuole e alla loro famiglie, e i militari alla loro professione”.

In diretta dal Viminale, con i protagonisti dell'autobus dirottato a Milano. State con noi!

Posted by Matteo Salvini on Wednesday, March 27, 2019

Poi la totale chiusura sullo Ius Soli: “Per il 99 per cento degli italiani la legge sulla cittadinanza funziona così come è, quindi il dibattito non esiste”.

No, agli italiani non va bene così: la maggioranza vuole lo ius sanguinis. E anche se siamo consapevoli che con il M5s non si potrà fare, in attesa di un trionfo sovranista alle prossime elezioni, sarebbe il caso di approvare piccoli ma importanti cambiamenti che limitino l’accesso alla cittadinanza a pochi stranieri. Altrimenti, siamo fottuti.

Salvini sbraca e dà la cittadinanza all’arrogante Ramy

La cittadinanza sarà concessa “solo a Ramy ed Adam, con una fattispecie particolare, senza coinvolgere altre persone come da alcune fantasiose ricostruzioni apparse sui giornali”. Lo ha precisato il ministro dell’Interno Matteo Salvini, che oggi al Viminale ha incontrato alcuni dei ragazzi del bus sequestrato a San Donato Milanese.

“Ci siamo dati dei giorni – ha spiegato Salvini – per svolgere gli approfondimenti sul percorso da fare perchè questi ragazzi possano diventare italiani senza alcuna variazione della legge sulla cittadinanza”.




Lascia un commento