Scrittore si autocensura per non turbare i lettori ‘sensibili’

Condividi!

I cosiddetti ‘trasgressivi’ sono ormai i cagnolini del Sistema:

L'opera prima di Keira Drake attaccata per certi passaggi ritenuti discriminatori. L'editore l'ha costretta a riscrivere il libro con l'aiuto di alcuni «lettori sensibili».

Posted by La Verità on Wednesday, February 13, 2019




2 pensieri su “Scrittore si autocensura per non turbare i lettori ‘sensibili’”

  1. Qui bisogna scavare un poco: l’editore in questione si chiama Harlequin ed è in Canada (Toronto). L’azienda è specializzata da oltre 60 anni in libri per donne e dal 2014 è tecnicamente posseduta da NewsCorp (Rupert Murdoch). La scrittrice di favole per ragazzine invece è sotto contratto per tre libri ma per ora ha incassato solo 190000$ e le devono ancora mezzo milione, quindi scrive e fa quello che dicono loro. La libertà economica, specie se si è giovani, ha molte sfaccettature.

Lascia un commento