Lucca, Pd impone dichiarazione ‘antirazzista’ a chi chiede suolo pubblico!

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Rivolta contro il sindaco di Lucca, il sinistro Alessandro Tambellini, per una delirante (e anticostituzionale) delibera comunale che prevede che chi richiede di usufruire del suolo pubblico firmi un modulo in cui dichiara di fare propri i principi “antifascisti e antirazzisti”.

Tra i commenti alla notizia della delibera sulla pagina facebook del sito di informazione online ‘Lucca in diretta’. Oltre un centinaio quelli offensivi o inneggianti alla morte del primo cittadino, pochi invece quelli a favore dell’iniziativa dell’amministrazione che sono stati a loro volta oggetto di critiche e scherni.

Bizzarro il consigliere regionale Pd Stefano Baccelli per il quale, spiega una nota, “si è oltrepassato ogni limite della civile convivenza democratica se si arriva al punto di minacciare di morte il nostro sindaco”.

In un Paese democratico e libero non si chiede a nessuno di firmare un modulo in cui deve fare proprie le idee di altri. L’antifascismo è il vero fascismo.

Il Pd va spazzato via.




4 pensieri su “Lucca, Pd impone dichiarazione ‘antirazzista’ a chi chiede suolo pubblico!”

  1. Nel postaccio in cui risiedo (e che fortunatamente sto per lasciare a breve) c’è stato un incendio in una palestra. La palestra è un posto serio, un istruttore molto qualificato con una onorata e lunga carriera, niente donne che sfoggiano costumini ma solo gente di tutte le età che si allena seriamente e che cura la propria alimentazione. I danni sono stati gravi e all’istruttore (persona molto nota e stimata in città) è stato chiaramente detto dai pompieri che il locale era ormai compromesso. La sindachessa gattara del luogo ha colto la palla al balzo offrendo un nuovo locale all’istruttore per farsi pubblicità, con il compromesso che egli debba accogliere anche e soprattutto i “naufraghi” in maniera gratuita. Fortunatamente la persona invece di accettare subito ci sta pensando, giustamente combattuto fra il mantenere la famiglia e il perdere l’onore (“io il gorilla lo metto solo in foto appeso alla parete” cit.). Speriamo che trovi presto una soluzione perchè temo non abbia tempo di aspettare le prossime elezioni quando la gattara verrà trombata.

      1. Scusate la mia paranoia per la privacy ma la cosa non è uscita suoi giornali, quindi ne parlerò volentieri con l’interessato e se riceverò il suo consenso vi invierò volentieri tutti i dettagli. Grazie mille.

Lascia un commento