Hanno ucciso 11 giovani italiani: arrestati 36 profughi nigeriani

Condividi!

Operazione San Michele ultimo atto. L’operazione che l’estate scorsa ha permesso di smantellare un’organizzazione di profughi nigeriani dedita al traffico di stupefacenti, va avanti.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ la droga spacciata dal sodalizio di profughi nigeriani, la cosiddetta “eroina gialla”, che ha causato la morte di 11 giovani italiani, come Alice.

Oggi alle prime luci del giorno gli agenti della Mobile di Venezia in collaborazione con i colleghi di Udine, hanno rintracciato nella sua abitazione di Tavagnacco e tratto in arresto il trentaseiesimo nigeriano finito in manette Irabor Jeremiah alias Irabor Eric di 28 anni.

Lo straniero, destinatario di un’ordinanza di misura cautelare restrittiva per il reato di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, è stato tradotto nella Casa Circondariale di Udine a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.​

Fottuti piddini, avete le mani sporche di sangue. Fate una colletta per i funerali di queste povere 11 vittime, invece che per gli scrocconi di Lodi.

C’è violenza tra nigeriani: per concorrenza. Il 10 ottobre si scatena una rissa nei pressi della stazione, tra «i ragazzi che vengono dalla regione di Edo e i ragazzi che vengono dalle regioni Agbor e Ishan». Il capo Ken Ighodaro parla chiaro: «I ragazzi di Edo si dovranno creare la loro zona per spacciare».

Quella zona sono i vostri figli.




Un pensiero su “Hanno ucciso 11 giovani italiani: arrestati 36 profughi nigeriani”

  1. BASTARDI SI SONO IMPADRONITI DELL’ITALIA PER SPORCHI LECITI DI TUTTO…E I POLITICI PD E COMPANY A CRITICARE LEGA FORZA NUOVA CASAPOUD E SALVINI PER UNA ITALIA PULITA..SIETE LA VERGOGNA VOI CHE SIETE CONTRO A NOI CHE DIFENDIAMO L’ITALIA😠😠😠😠CI VUOLE ORDINE E BOIA CHI MOLLA

Lascia un commento