Salvini alla Nigeria: 8 euro per ogni nigeriano che si riprendono

Condividi!

L’idea è ottima, se finalizzata come è al rimpatrio dei clandestini e dei finti profughi. Si spende 1/3 di quello che spenderemmo qui e ce li leviamo di torno: consapevoli che non sono ‘giovani nigeriani da fare crescere’, sono spacciatori. E Salvini lo sa:

SALVINI: "ACCORDO CON LA NIGERIA ENTRO L'ANNO"

Con 8 euro e mezzo al giorno permetto ad un ragazzo nigeriano di vivere e crescere serenamente, a fronte dei 35 euro dati ai “richiedenti asilo” in Italia.Mi sto impegnando per ottenere un accordo di cooperazione con la Nigeria per aiutarli direttamente là in cambio di rimpatri seri e veloci, con l'obiettivo di estendenderlo ad altri Paesi africani. In tre mesi abbiamo mostrato che gli sbarchi si potevano fermare, con il Decreto sull’immigrazione voglio dimostrare che anche la gestione dell'accoglienza e dei rimpatri si può e si deve cambiare.

Posted by Matteo Salvini on Sunday, September 23, 2018

Il problema con l’immigrazione è che non è un effetto della povertà, ma anzi del miglioramento delle condizioni di vita in Africa: sono i benestanti a partire, perché ci vogliono soldi per farlo.

Quindi l’idea di ‘aiutarli a casa loro’, non va bene: perché aumenterebbe la platea di chi può partire.

Per bloccare l’immigrazione dobbiamo intanto costruire muri, e a lungo termine lavorare su una sterilizzazione di massa (volontaria) sul modello indiano. Perché siamo in presenza di popolazioni non in grado di autogoverno. Ad esempio:

“Ho 31 figli e non so come mantenerli”: vuole venire in Italia – VIDEO




2 pensieri su “Salvini alla Nigeria: 8 euro per ogni nigeriano che si riprendono”

  1. MA QUALE 8 € SALVINI SI SBAGLIA…BISOGNA SBARCARLI IN QUANSIASI LUOGO DI APPARTENENZA E ABBANDONARLI AL LORO DESTINO NEL LORO PAESE DOVE SARANNO SBARCATI SENZA NOI PAGARE NULLA.. E CONTROPRODUCENTE PAGARE PER RIMPATRIARLI QUANDO GIÀ VENGONO DAI LORO PAESI..MA VAFFANCULO

Lascia un commento