Malta delirante su barcone: “Clandestini preferiscono Lampedusa”

Condividi!

Il governo di Malta è fuori di testa. Ecco la loro bizzarra versione sul barcone che per ore è stato nelle loro acque e poi, improvvisamente si è diretto verso Lampedusa:

VERIFICA LA NOTIZIA

“Il Centro di coordinamento dei soccorsi di Roma ha notificato al centro soccorsi di Malta la presenza del peschereccio con circa 450 migranti a bordo quando la nave era a circa 53 miglia da Lampedusa e a 110 da Malta. Contattate, le persone a bordo hanno detto che volevano procedere verso Lampedusa”.

Ah beh, i clandestini hanno deciso per Lampedusa. Le distanze sono ovviamente farlocche: erano in acque di competenza maltese. E non sono i clandestini a decidere dove andare, sono le leggi a decidere per loro.

In una nota inviata all’ambasciata della Repubblica di Malta a Roma, già alle 04:25 il Maritime Rescue Coordination Center italiano aveva informato la Valletta della presenza di un barcone “in area Sar maltese”.

La prima segnalazione del barcone nell’area di soccorso maltese (la cosiddetta Sar) è arrivata infatti alle 4.25 del mattino al centro di coordinamento di Roma, secondo quanto ricostruisce la Farnesina nella sua lettera inviata all’ambasciata maltese. La Valletta è stata subito informata e due ore dopo ha assunto il coordinamento delle operazioni. Da Malta hanno individuato la nave nella loro Sar e hanno addirittura chiesto a Roma se fosse disponibile a fornire mezzi per aiutare nei soccorsi. Solo che poi non ha inviato nell’area proprie navi, né ha dirottato sul posto mercantili in grado di prestare soccorso. Nel pomeriggio, il barcone ha virato verso Lampedusa, ed ora è a 5 miglia a sud est dall’isola di Linosa.

Alle 06:52 le autorità maltesi avevano poi comunicato “l’assunzione del coordinamento delle operazioni di soccorso e l’invio in area di un mezzo aereo” che, un paio d’ore più tardi, aveva individuato “l’imbarcazione alla deriva ancora in area Sar maltese”. Ma la Valletta non ha mai dislocato in mare le proprie navi. Facendo finta di nulla.

Questa non va fatta passare ai maltesi. E soprattutto ai clandestini.

Salvini, non mollare di un millimetro. I trafficanti e i loro padroni ti stanno mettendo alla prova.




Lascia un commento