Spiedini di topo nei ristoranti nigeriani di Torino: sequestri

Condividi!

È la comunità nigeriana la più ghiotta di nutrie e topi, ci informa la stampa locale con soddsfazione.

VERIFICA LA NOTIZIA

Li fanno arrosto e le vendono come street food. Per loro è normale.

Li catturano lungo le rive del Po: i tecnici provinciali con un sistema di previsione matematica ne contano, sul territorio, circa 10 mila. Nutrie. I topi nemmeno li contano, ma da quando ci sono i nigeriani diminuiscono.

Gli agenti della polizia municipale di Torino, alcuni giorni fa ne hanno sequestrati almeno una decina: nutrie e topi arrostisti e infilzati erano pronti per essere vendute a pochi euro come street food.

Sono stati trovati veri e propri spiedini di topi. A fugare i dubbi degli agenti in merito alle specie esatte di animali preparati allo spiedo, ci hanno pensato i veterinari.

Quindi non c’è dubbio: dopo i cani, i nigeriani si mangiano anche i topi dopo averli fatti arrosto.

Gli «chef» nigeriani sono stati multati per la vendita non autorizzata delle nutrie e dei topi e denunciati (penalmente) per il pessimo stato di conservazione dei cibi: «C’è un serio problema sugli alimenti venduti per strada illegalmente o mal conservati, dalla carne al pesce, ma anche latte e pane» dice il comandante Bezzon.




Vox

Lascia un commento