Pamela, nigeriano rimane in carcere: non ha risposto a Gip

Condividi!

Terminata l’udienza di convalida davanti al gip Giovanni Maria Manzoni del fermo di Innocent Oseghale, il 29enne nigeriano accusato di aver ucciso e smembrato, il 30 gennaio scorso, il corpo di Pamela Mastropietro, la 18enne romana il cui cadavere fatto a pezzi è stato trovato in due trolley nelle campagne di Pollenza. “Il mio assistito si è avvalso della facoltà di non rispondere – ha detto Fabiani all’Adnkronos -. Ed è stata disposta la custodia in carcere come era stato richiesto dal pm”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Innocent Oseghale, il nigeriano che ha strappato il cuore a Pamela, scatenando la reazione di Luca Traini, in stato di fermo per il caso di Pamela Mastropietro, ha preferito avvalersi della facoltà di non rispondere davanti al gip.




Lascia un commento