Chiesa incendiata in Friuli, altare distrutto

Condividi!

Incendiato con un grosso petardo l’altare della Madonna a Gradisca d’Isonzo. Ingenti i danni causati dal fuoco, domato dai vigili del fuoco di Gorizia. Il luogo sacro per le feste di Natale ospitava anche un presepe.

A finire nel mirino di quelli che i media di distrazione di massa amano definire ‘vandali’, la chiesa entro le mura di Madonna della Porta, edificio che riveste una importanza non solo religiosa ma anche storica: le sue origini, infatti, sono del Seicento e il danno causato dalle fiamme è notevole perché sarà necessario pulire tutto e procedere con un restauro.

Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia di Gradisca d’Isonzo che, dopo l’intervento dei pompieri, hanno eseguito un sopralluogo sul posto rinvenendo un mortaretto e riscontrando anche il furto di un lumino. A dare l’allarme, vedendo uscire del fumo dalla chiesa, è stato, il primo dell’anno, di prima mattina, un passante. Il rogo ha danneggiato non solo l’altare della Madonna ma anche i soffitti dell’edificio sacro, tutti anneriti.



Lascia un commento