Natale ‘islamico’, tra metal detector e piazze chiuse: allertate ambulanze

Condividi!

Potremmo vivere tranquilli, invece insistiamo nel far entrare immigrati. Così distruggendo il nostro stile di vita e la nostra serenità.

Intensificati controlli nelle piazze, come a Fontana di Trevi e piazza del Popolo, e misure ad hoc per piazza Navona dove si svolge la Festa della Befana. Sono le misure di sicurezza messe a punto e concordate, nella conferenza dei servizi, in occasione delle festività e degli eventi previsti in centro storico quando aumenteranno i flussi di visitatori e turisti nella Capitale.

VERIFICA LA NOTIZIA

Tra le misure previste, saranno creati dei varchi dove verranno controllate le persone a campione con l’uso di metal detector. I mezzi di soccorso saranno posizionati in piazza delle Cinque Lune e altre ambulanze in altre piazze. Saranno previste vie di accesso e uscite pedonali. La piazza sarà ‘a numero chiuso’: la capienza massima è intorno alle 12mila persone.

Controlli rafforzati in tutte le aree dove è previsto un grande afflusso di persone in occasione degli eventi previsti per Natale e Capodanno anche nelle altre città italiane. E’ quanto disposto, su indicazione del ministro dell’Interno Marco Minniti, nella direttiva inviata a prefetti e questori al termine del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza, presieduto dallo stesso titolare del Viminale. Alle forze di polizia sul territorio si chiede inoltre particolare attenzione per tutti quei luoghi dove notoriamente si registra un particolare afflusso di visitatori.
Dalla riunione è emersa “la necessità di mantenere alto il livello di attenzione e vigilanza anche per i riflessi sotto il profilo dell’ordine pubblico e nei confronti degli obiettivi ritenuti più a rischio”. Ok, inoltre, alla proroga all’impiego del contingente di 7.050 militari nei servizi di vigilanza a siti ed obiettivi sensibili sul territorio.

E’ il ‘Natale islamico’. Il Natale al tempo dell’immigrazione di massa.




Lascia un commento