Parroco dice la verità: “Ha fatto più morti Bonino di Riina”

A pochi giorni dalle critiche e dalle pretestuose polemiche sollevate dalle verità evidenziate sulla sua pagina Facebook da un parroco bolognese, don Lorenzo Guidotti, riguardo la violenza subita da una 17enne violentata da un immigrato di cui si era fidata dopo una serata alcolica, tocca a un altro sacerdote bolognese, e ancora su Facebook, dire la verità: peccato supremo nel mondo post-moderno.

Don Francesco Pieri, riguardo il tema dell’aborto, ha postato la frase: ‘ha più morti innocenti sulla coscienza Totò Riina o Emma Bonino?’. Beh, Bonino, sicuramente.

Pieri, docente alla Facoltà teologica dell’Emilia-Romagna ha replicato al telefono, alle sollecitazioni di chiarimenti del Resto del Carlino, con un “no comment” tuttavia su Facebook, rispondendo ai commenti ha sottolineato che “moralmente non c’è differenza” tra Bonino e il capo di Cosa Nostra e ha aggiunto, rispondendo a un utente che scrive, ‘sicuramente la Bonino’, “il che non rende certo migliore Riina, ma dice qualcosa sulle nostre ipocrisie diffuse”.

Grande. Eppure Bonino è accolta da Bergoglio come un’eroina. Perché entrambi dipendono da Soros.

Prima ha creato il vuoto demografico con l’aborto, spesso praticato con pompe di bicicletta con le quali sfondava il cranio a bambini pronti a nascere, ora vuole riempire quel vuoto con gli immigrati afroislamici. Indubbiamente: è peggio di Riina.

VERIFICA LA NOTIZIA

Diciamo una verità sull’aborto: la legge approvata dagli italiani per referendum, prevede la soppressione del bambino solo in casi di pericolo per la madre o malformazioni. Come è giusto che sia. Invece è finito per essere altro. Una élite di assassini ha, come sempre, storpiato la volontà popolare.

Ps. La famosa foto in alto è reale, l’aggiunta di Renzi è un fotomontaggio della nuova alleanza politica:



Lascia un commento