Profugo siriano stupra pony al parco, bambini scioccati

Condividi!

Quando pensi che l’immigrazione abbia toccato il fondo, ‘loro’ scavano. A volte le notizie che vi presentiamo sembrano talmente assurde da sembrare inventate, ma non è ‘merito’ nostro, è la realtà che sta ormai uscendo dai binari delle normalità.

A Berlino, un profugo siriano di 23 anni ha stuprato un pony nel parco per bambini di Görlitzer. La bestialità in una “fattoria per bambini” dove questi dovrebbero, in tutta sicurezza, giocare con gli animali.

Un testimone che era al parco con un bambino ha visto la scena e ha immediatamente scattato una foto ( si sa, altrimenti l’avrebbero accusato di raccontare ‘bufale’). Poi ha avvisato le guardie del parco che hanno chiamato la polizia.

Quando il siriano ha capito di essere stato beccato nell’atto è fuggito. Ma le guardie lo hanno preso. Non per arrestarlo, è stato infatti solo denunciato. In Germania ci sono anche associazioni progressiste che chiedono la ‘legalizzazione’ di queste pratiche. La loro ratio è che “se ci si può sodomizzare tra animali umani, perché non con gli animali di altre specie?”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Lo zoo dei bambini è particolarmente popolare tra le famiglie. Ha due pony, due asini, una mezza dozzina di ovini e capre e circa dieci polli, anatre e conigli. “Qui, cose positive accadono durante tutto l’anno”, dice un dipendente. “È un peccato che adesso siamo associati a un tale incidente”.

Una madre il cui figlio era al parco con la babysitter è scioccata: “La mia baby sitter era con lì il nostro figlio e ha visto l’uomo mentre stuprava il pony ..”. La babysitter era così traumatizzata che non ha voluto parlare del caso con i media locali.

Il siriano ha avuto una denuncia per aver violato la legge sul benessere degli animali e “causato problemi pubblici attraverso atti sessuali”.




Lascia un commento