L’INGHILTERRA E’ QUASI CADUTA: 30% NUOVI NATI E’ STRANIERO

Condividi!

Quando l’altro giorno un tabloid inglese ha inserito Napoli tra le città più pericolose del mondo, insieme a Raqqa, la prima reazione è stata un sorriso di scherno, la seconda la conferma che le società che crollano tendono ad interessarsi dei problemi altri, ingigantendoli, per dimenticare i propri. Enormi.

Oggi la notizia che quasi il 30 per cento dei bambini nati in Inghilterra ha una madre nata all’estero. Visto che vige lo ius soli più o meno temperato, e che ci sono ormai tantissimi ‘nuovi cittadini’ di seconda e terza generazione, significa che probabilmente oltre la metà dei nati in Inghilterra non è inglese: questa è una catastrofe di proporzioni gigantesche. Era meglio arrendersi ai tedeschi.

LONDRA: 90% NUOVI NATI E’ STRANIERO

Dei 696.271 nati in Inghilterra e Galles circa 200.000 sono nati da madri straniere. Un record che porta la percentuale al 28,2 per cento.

VERIFICA LA NOTIZIA
Per dare il senso delle proporzioni, in Italia siamo a meno del 15%: numeri drammatici, ma che lasciano un ampio spazio di vincere la guerra demografica. L’Inghilterra, purtroppo, sembra invece perduta.

Ma siamo solo un decennio dietro l’Inghilterra. Lo ius soli ci avrebbe avvicinato di molto, non è passato e non deve passare. Piuttosto la guerra incivile nelle strade.




Lascia un commento