LONDRA: 90% NUOVI NATI E’ STRANIERO

Condividi!

E’ probabile che Brexit sia arrivato troppo tardi per il Regno Unito, dove ormai 1 nuovo nato su 3 ha un genitore nato all’estero, questo in un Paese del genere, dove l’immigrazione è ormai alla terza/quarta generazione, significa che non è britannico probabilmente già oggi molto oltre la metà dei nuovi nati. In Italia siamo al 20%, con punte del 30% al nord.

isislondra2A3FF2EE00000578-3150089-A_man_paraded_past_the_Houses_of_Parliament_draped_in_an_Islamic-a-80_1436109154253

E’ sicuramente già tardi per Londra, dove i nati con un genitore nato all’estero sono il 90%. Non è più una città inglese.

E’ evidente che quello a cui stiamo assistendo è qualcosa mai avvenuto nella storia umana recente: la scomparsi di intere popolazioni sostituite da popolazioni importate. Se i Londinesi del 1940 avessero potuto vedere il futuro, si sarebbero certamente arresi ai nazisti: meglio tedeschi che afro-pakistani.

Molti ritengono che l’Uomo Bianco sia morto a Stalingrado. Lo pensiamo anche noi. Non, naturalmente, perché condividiamo la visione nazista della società, ma perché venne seminato il germe di quel liberalismo che ha inesorabilmente condotto alla catastrofe odierna. Compito nostro è risorgere. Perché la resa non è un’opzione.




Lascia un commento