Austria furiosa con Alfano “Dovete smettere di traghettare clandestini”

Condividi!

“Pretendiamo che venga interrotto il traghettamento di migranti illegali dalle isole italiane, come Lampedusa, verso la terraferma”, ha detto il ministro degli Esteri austriaco Sebastian Kurz dopo un incontro a Vienna con il suo omologo italiano Angelina Alfano.

“Se l’Italia dovesse continuare con i tempestivi trasferimenti sulla terraferma, da dove i migranti proseguono verso nord, non aumenterà solo il sovraccarico in Europa centrale, ma continueranno anche gli annegamenti. Il salvataggio in mare non deve essere un ticket per l’Europa centrale”.

VERIFICA LA NOTIZIA
“Fino a quando non abbiamo dei centri nei Paesi africani di origine e transito dove potremmo mandarli indietro – aveva detto Kurz a margine del consiglio Affari esteri di a Bruxelles di tre giorni fa – dobbiamo fermare questa gente alla frontiera esterna europea invece di mandarla verso l’Europa centrale”. Questo, nei piani del governo austriaco, significa “smettere di traghettare i migranti illegali tra le isole e la terraferma italiana”.

Come abbiamo già scritto, non è questione di bloccarli sulle isole italiane, ma sul continente africano. Il problema è che il governo italiano lavora per poteri che vogliono afro-islamizzare l’Europa: prima hanno tolto di mezzo Gheddafi, poi l’ultimo governo italiano eletto per piazzarne uno ‘amico’ che traghettasse i clandestini in Italia e poi li diffondesse in tutta Europa. Il piano è saltato perché qualche governo non è ancora a libro paga, così rimangono tutti qui.




Lascia un commento