Valeria Fedeli, il trans-ministro che insegnerà ai bambini di 4 anni ad esplorare il godimento sessuale

Condividi!

Il neo ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli è finito nel mirino del popolo del Family Day.
Non appena resa nota la lista dei ministri del nuovo esecutivo guidato da Renzi Paolo Gentiloni, gli organizzatori della grande manifestazione dell’anno scorso contro il ddl Cirinnà si sono scagliati contro il vicepresidente uscente del Senato ed ex sindacalista Cgil nel settore tessile, in particolare, è rimproverato di essere la prima firmataria di un ddl del novembre 2014 con cui si richiede “l’introduzione dell’educazione di genere e della prospettiva di genere nelle scuole e nelle università”. In una parola, del gender.

“La nomina della Senatrice Pd Valeria Fedeli al Ministero dell’Istruzione è, per le famiglie dei Family Day, quanto di peggio si potesse anche solo lontanamente immaginare – scrivono le associazioni schierate in difesa della famiglia naturale – Anche se questo dovrebbe essere solo un “Governo di transizione”, è proprio in questi contesti di scarsa se non nulla legittimazione democratica del potere politico che vengono commessi i soprusi peggiori.”

Quando presentò la sua legge sul Gender disse, con tono ipocrita e suadente: “Buona parte della disinformazione diffusa è cominciata, come noto, dalle false notizie comunicate su presunti incitamenti alla masturbazione che sarebbero presenti nelle linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sull’educazione sessuale nelle scuole; linee guida che di fatto si limitano a fare un importante lavoro di rilevazione su quanto accade tra ragazze e ragazzi in ambito affettivo e sessuale“.

La neo ministro mente. A meno di definire ‘ragazze e ragazzi’ i bambini da 0 a 4 anni:

Europa: “Insegnare la masturbazione all’asilo”

Ecco cosa la guida UE-OMS prevede si debba insegnare ai bambini dagli 0 ai 9 anni, è tutto presente nel documento:

  1. Da 0 a 4 anni, l’OMS prescrive l’apprendimento del “godimento e piacere quando giochiamo con il nostro corpo: la masturbazione della prima infanzia”.
  2. Da 0 a 4 anni è l’ età ideale per “la scoperta del corpo e dei genitali”.
  3. A 4 anni, l’OMS afferma che i bambini sono in grado di “esprimere i bisogni, i desideri e i limiti, ad esempio nel gioco del dottore”.
  4. Da 4 a 6 anni i bambini hanno bisogno di sapere che la storia della cicogna come uccello-madre è un mito.
  5. Da 4 a 6 anni è l’età ideale, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, per “parlare di questioni sessuali”, esplorare “le relazioni omosessuali” e “consolidare l’identità di genere”.
  6. Tra i 6 e i 9 anni, gli esperti dell’OMS affermano che i bambini sono pronti a conoscere e difendere i “diritti sessuali di bambini e bambine”.

La guida la trovate qui: http://www.oif.ac.at/fileadmin/OEIF/andere_Publikationen/WHO_BZgA_Standards.pdfhttp://www.aispa.it/attachments/article/78/STANDARD%20OMS.pdf

Se ne deduce che per la neo-ministra è normale. Quindi intende applicarla nelle scuole e consigliarla negli asili pubblici.




Lascia un commento