Figlio immigrato islamico residente a Milano minaccia in video: “Vi uccideremo tutti”

Condividi!

In un video del novembre del 2015, dopo gli attentati di Parigi, si vede il figlio di 10 anni dell’immigrato indagato a Milano per terrorismo internazionale (islamico) minacciare di morte l’Occidente assieme al padre. E’ quanto emerge dall’inchiesta sul ‘foreign fighter’ marocchino, Ahmed Taskour, partito nel dicembre del 2014 per andare in Iraq con la moglie marocchina, il figlio di cui sopra e l’altra figlia di 15 anni. Il filmato è stato pubblicato con il logo Isis.

Tascour Hamed è un cittadino marocchino residente a Bresso, in provincia di Milano, dove viveva fino a un anno fa. Fino a quando ha deciso di abbandonare l’Italia con la moglie e due figli minorenni per arruolarsi nello stato islamico in Iraq. “Della moglie e della figlia si sono perse completamente le tracce, Tascour invece si è prima recato in Turchia e da lì è entrato in Iraq dove è stato filmato assieme e al figlio maschio di dieci anni, arruolato col padre nell’Isis come soldato bambino”, hanno spiegato in conferenza stampa il pm Enrico Pavone, il procuratore aggiunto Pietro Forno e Claudio Ciccimarra, dirigente della Digos




Lascia un commento