Padova, Kebab? No grazie: prodotti locali o niente negozio

Condividi!

NUOVA CROCIATA PER LA SALVAGUARDIA DELL’IDENTITA’ LOCALE PER IL SINDACO DI PADOVA – Per poter aprire un’attività alimentare o artigianale nel centro storico di Padova sarà necessario avere in negozio almeno il 60% di prodotti veneti.

E’ quanto prevede una modifica al regolamento comunale presentato dal vicesindaco di Padova, con delega al commercio, Eleonora Mosco (Fi), che ora dovrà essere discussa in giunta e in consiglio.

Da tempo il sindaco leghista Massimo Bitonci sta dando vita ad una battaglia a protezione dell’identità locale e italiana della città, nel tentativo di evitare l’africanizzazione del centro storico, devastato dall’esperienza Zanonato.

Il cibo è cultura. E’ identità. Alla lunga, non puoi difendere questa identità se non blocchi l’immigrazione – un africano non dipingerà mai la Gioconda – ma nel mentre, queste sono iniziative che frenano la deriva multietnica.




Lascia un commento