OSPEDALI INTASATI DA PROFUGHI INFETTI: FILE E PAURA EPIDEMIE

Condividi!

Ospedali paralizzati dalle visite ai cosiddetti profughi e allarme per le epidemie dei migranti. L’arrivo di oltre 50 fancazzisti africani a Borgo Fiorito oltre a scatenare la protesta di residenti e politica crea anche disagio all’ospedale e un problema di salute pubblica.

DIFFUSIONE TUBERCOLOSI
DIFFUSIONE TUBERCOLOSI

Segnalati numerosi accessi ai pronto soccorso sino alla saturazione con la conseguente congestione delle attività all’utenza: italiani respinti per curare i finti profughi infetti.

Nello specifico in tutto il Veneto con i nuovi arrivi sono stati accertati numerosi casi di Tubercolosi, Scabbia, Malaria e Dissenteria e per alcuni, ad esempio nel padovano, si è ricorso al ricovero a reparti di malattie infettive.

tubercolosi-boom
A 24 ore dall’arrivo dei richiedenti asilo, nella struttura di Borgo Fiorito, nella notte un gruppo di giovani e giovanissime sono stati intercettati in giro per la città ed accompagnati in pronto soccorso.

Renzi delenda est.




Lascia un commento