Ostia. Scritte sataniche nella Chiesa di San Nicola

Condividi!

Ostia. Chiesa profanata dett“I nostri sogni sono i vostri mostri”, “Tutti gli esseri umani sono cani”, “666”, croci rovesciate e vari richiami satanici sono il risultato di una notte di vandalismo.
La Chiesa di San Nicola di Bari si trova in una zona piuttosto isolata, facile quindi da aggredire passando inosservati. I vandali al momento restano dei perfetti sconosciuti, probabilmente dei giovani come di solito accade in questi casi.
Ma, anche se si tratta di una ragazzata, l’indignazione è comunque molta. I messaggi sono molto chiari, chi li ha scritti non è solo blasfemo contro la la religione, ma ha anche una pessima considerazione dell’umanità.
Mancando i valori dell’una, non si può che tendere verso la deriva della seconda…

***
5 giugno 2013
Ostia, scritte sataniche sulla facciata della chiesa di San Nicola

Mani sconosciute hanno tracciato simboli blasfemi sul tempio di via delle Quinqueremi. Indignazione in città

Croci rovesciate, numeri demoniaci, slogan contro i credenti: c’è tutto l’armamentario stanico impresso sulla facciata della chiesa di San Nicola cara ai pescatori che vivono nel Borghetto di Ostia.
Ignoti hanno compiuto la loro bravata nella notte lasciando le loro tracce offensive sulle mura dello storico luogo di culto senza farsi pudore di rispettare la sensibilità dei tanti fedeli che l’affollano nei giorni festivi. Ai simboli blasfemi gli sconosciuti writer hanno anche aggiunto frasi di dileggio dirette proprio contro i religiosi. “All humans are dogs” ovvero “Tutti gli esseri umani sono cani” si scorge su una fiancata della chiesa.

Secondo la valutazione di Stefano Di Tomassi, che ha denunciato la vicenda da pedagogista e missionario sociale, gli autori sarebbero dei giovani, dei perditempo che imbratterebbero i muri degli edifici pubblici piuttosto che gli esponenti di una setta satanica: “Bisogna pregare per questa gente che fa queste cose, non sta affatto bene. Abbiamo fiducia negli inquirenti che stanno conducendo le indagini”.

Indignazione anche da parte dell’assessore municipale ai Servizi sociali, Lodovico Pace, che gli fa eco: “Questi sono i risultati del laicismo oltranzista e blasfemo? La comunità cittadina non può essere indifferente a questa mancanza di rispetto per i luoghi di culto”.

Fonte: Il Messaggero ***
5 giugno 2013
Ostia, sulla chiesa di San Nicola di Bari i “disegni del diavolo”

Il numero del diavolo “666″, “I nostri sogni sono i vostri mostri” e ancora: “hall humans are dogs”: nelle notte scritte e simboli inquietanti sono apparsi sulla facciata della chiesetta di San Nicola di Bari a Ostia Lido. La chiesa si trova in una zona piuttosto isolata vicino al lungomare, ad accorgersene questa mattina sono stati alcuni passanti che hanno poi avvisato i parrocchiani: “Deve essere accaduto questa notte” dice il parroco Elio: “noi pensiamo più a una provocazione, una ragazzata forse. Non vogliamo drammatizzare quanto accaduto e stiamo già provvedendo a ripulire la facciata perché viene utilizzata per celebrare i matrimoni”. Nelle prossime ore verrà comunque depositata regolare denuncia presso i carabinieri di zona.

Flaminia Savelli

Fonte: Repubblica
Foto: Repubblica

Fonte: nocristianofobia.org




Lascia un commento