Emergenza Nuova Sars: “bloccate i pellegrini di ritorno dall’Arabia”

Condividi!

Allarme rosso nei paesi arabi per la diffusione della nuova Sars: in particolare in Arabia Saudita dove le vittime del nuovo ceppo virale sono gia’ 25, con altri 39 casi accertati e 1300 sospetti.

E  l’annuale pellegrinaggio alla Mecca potrebbe essere un potente fattore di contagio. Una massa enorme di individui provenienti da tutto il mondo islamico – e dall’Europa – in condizioni igieniche spesso al limite, è l’habitat ideale per trasformare un contagio in un’epidemia su scala globale. Il timore degli scienziati è anche nella pratica del sacrificio animale nella festa dell’Eid, rituale obbligatorio durante il pellegrinaggio. Quel giorno, ogni musulmano ucciderà un animale e queste saranno poi distribuite in tutto il mondo arabo. Vista la quasi certezza che sia il contatto con animali infetti, la fonte primaria del contagio, l’effetto potrebbe essere disastroso.

Dall’Italia si recheranno  alla Mecca circa 2 mila fanatici islamici. Andranno direttamente nel punto più “caldo” del coronavirus e poi torneranno indietro.  Se ognuno di loro infettasse 10 persone, come nel caso dell’arabo ricoverato a Firenze, l’epidemia potrebbe raggiungere la velocità di fuga e divenire incontrollabile.

Sarebbe opportuno mettere i “viaggiatori” di ritorno dal Medio Oriente in quarantena. Non accadrà, sarebbe rassista.




Lascia un commento