Uccidere i cristiani è un modo per amare Maometto

Condividi!

I talebani del Tehrek-e-Taliban Pakistan (Ttp) hanno manifestato entusiasmo per  l’attacco realizzato dai musulmani a un quartiere cristiano di Lahore, giudicandolo “una naturale reazione alla blasfemia da parte di un cristiano”. Nell’attacco centinaia di case di famiglie cristiane sono state date alle fiamme da una folla inferocita di 3.000 fedeli islamici, l’intenzione era di vendicarsi contro un cristiano accusato di blasfemia. Il portavoce del Ttp, Ihsanullah Ihsan, ha dichiarato all’ANSA: “I cristiani hanno giocato con l’emotività dei musulmani e la reazione è naturale. E’ la reazione di musulmani che mostrano il loro amore per il Profeta Maometto”.




Un pensiero su “Uccidere i cristiani è un modo per amare Maometto”

Lascia un commento