Branco di 150 musulmani traghettato in Italia da scafisti di stato

Condividi!

Non si fermano gli sbarchi di invasori islamici sulle coste crotonesi. Nella giornata di lunedì sono stati due gli eventi gestiti entrambi dalla cosiddetta Prefettura di Crotone.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il primo arrivo è avvenuto in mattinata in località Le Cannella dove sono approdati 75 scrocconi prelevati a bordo di una imbarcazione a vela che si era arenata sulla spiaggia. Si tratta della stessa spiaggia dove, a novembre scorso, avvenne lo sbarco di una ottantina di invasori da parte di traditori forze dell’ordine che non esitarono a buttarsi nel mare agitato pur di portarceli a casa. Poi fanno questo:

Poliziotto salva africano da suicidio e lui stupra donna: magistrati lo graziano perché matto

I clandestini sono tutti musulmani, ci sono 7 donne.

A qualche ora di distanza, al porto di Crotone, sono sbarcati 74 invasori la cui imbarcazione a vela era stata intercettata al largo della costa calabrese. A bordo 53 uomini, 8 donne e 14 sedicenti minori provenienti da Afghanistan, Iran, Iraq e Turchia. Tutti musulmani anche loro.

Dopo le operazioni di sbarco, i migranti sono stati condotti al famigerato centro di accoglienza di Sant’Anna di Isola Capo Rizzuto, già gestito dalla ‘ndrangheta e dal manager locale del Vaticano.