Il fornitore di piccole ‘modelle’ di Epstein, Jean-Luc Brunel, che ha abusato la stessa schiava sessuale del principe Andrea trovato impiccato in prigione

Condividi!

Anche nel suo caso le telecamere di sorveglianza non funzionavano.

VERIFICA LA NOTIZIA

Traduzione automatica:

L’amico di JEFFREY Epstein, Jean-Luc Brunel, che avrebbe anche abusato della stessa “schiava sessuale” del principe Andrea, Virginia Giuffre, è stato trovato morto in prigione.

L’agente di moda caduto in disgrazia è stato trovato impiccato la notte scorsa nella sua cella a La Santé a Parigi.

Brunel, 76 anni, era stato incriminato e incarcerato nel dicembre 2020 in seguito alle accuse di stupro e aggressione sessuale di minori, tra cui tre sorelline di 12 anni.

E ‘ stato anche indagato sulla tratta di esseri umani e facendo parte di una cospirazione criminale nel mezzo della sua associazione con Epstein e Ghislaine Maxwell .

Descritto in precedenza come il “miglior amico” e “magnaccia” del multimilionario pedofilo, si ritiene che sia stato un membro chiave della cerchia ristretta di Epstein.

Brunel probabilmente porterà nella tomba molti dei segreti su Epstein e sul suo orribile giro di trafficanti.

È sfuggito alla giustizia proprio come lo stesso miliardario pedofilo quando è stato trovato impiccato nella sua cella di New York nel 2019.

Non c’erano telecamere di sicurezza nella cella di Brunel al momento della sua morte.

I pubblici ministeri hanno detto che un’indagine sulle cause della morte è stata aperta dopo che è stato trovato durante la notte.

È stato riferito che è stato trovato morto intorno all’una di notte durante un controllo notturno da parte delle guardie carcerarie.

L’agente di moda francese è stato arrestato all’aeroporto di Charles de Gaulle mentre stava per prendere un aereo per il Senegal.

Secondo quanto riferito, Brunel è stato intervistato dopo il suo arresto per i suoi presunti collegamenti con una serie di figure

E questo, secondo quanto riferito, include Epstein e i compagni del defunto finanziere pervertito, inclusi Maxwell e Andrew.

Brunel ha negato il coinvolgimento “diretto o indiretto” in uno qualsiasi dei reati di Epstein in una dichiarazione rilasciata nel 2015.

Diceva: “Nego fermamente di aver commesso atti illeciti o illeciti nel corso del mio lavoro”.

La vittima di Epstein Virginia – che questa settimana ha risolto un caso sessuale in via extragiudiziale con il duca di York – ha affermato che Brunel ha “spostato” aspiranti modelli al pedone, così come altri uomini, per il sesso.

Ha anche affermato di essere stata costretta a fare sesso con Brunel a casa di Epstein.

E ha affermato che una volta ha organizzato un servizio fotografico con sette ragazze russe che il principe Andrew ha visto.

Nel 2020, anche la Virginia ha attaccato Duke per l’arresto di Brunel.

“Stai ancora sudando, principe Andréj? Dovresti esserlo. Il tuo amico Jean-Luc Brunel è dietro le sbarre. Ricordi quelle ragazze che ti ha fornito sull’isola?”, ha detto .

“Beh, potresti voler iniziare a pensare a nuove allergie perché stai per bruciare. Questo maialino rotolerà su TUTTI per salvare la propria pancetta.

“Coloro che hanno partecipato a questo giro di traffico sessuale dovrebbero essere preoccupati”.

Andrew ha sempre negato qualsiasi accusa di comportamento improprio sulla sua relazione con Epstein e Maxwell.

Nei documenti del tribunale rilasciati nell’agosto 2019, Giuffre ha affermato che Brunel era uno degli uomini con cui Maxwell le aveva ordinato di fare sesso quando era ancora un’adolescente.

Ha affermato in una dichiarazione giurata del 2015 che Epstein si vantava di aver “dormito con oltre 1.000 ragazze di Brunel”.

Brunel è stato presentato a Jeffrey Epstein attraverso la sua amica Ghislaine Maxwell, che conosceva dagli anni ’80.

Si dice che abbia trasportato tre sorelle, 12 anni, da un complesso residenziale di Parigi in America in modo che potessero essere abusate da Epstein come “regalo di compleanno”.

Il capo della moda è noto per aver effettuato almeno 25 viaggi sull’aereo privato di Epstein.

Era un visitatore abituale del carcere dove era detenuto Epstein nel 2008, visitando almeno 70 volte.

Un avido consumatore di cocaina, Brunel una volta ha difeso notoriamente il suo problema di droga, dicendo che andava bene perché non lo faceva durante il giorno, solo di notte.

Si dice che molti dei presunti crimini di Brunel siano avvenuti in un appartamento parigino di proprietà di Epstein.

Nel 2019, la polizia francese ha fatto irruzione negli uffici di Karin Models, un’agenzia fondata da Brunel.

Epstein ha dato a Brunel “fino a un milione di dollari” nel 2004 per aiutarlo a lanciare la sua nuova agenzia di modelle, MC2 Model Management.

Hanno anche perquisito la lussuosa casa parigina di Epstein non lontano dall’Arco di Trionfo.

Brunel ha iniziato la sua carriera come scout di modelle e ha lavorato con celebrità tra cui Jerry Hall, Sharon Stone e Monica Bellucci.

Corinne Dreyfus-Schmidt, l’avvocato del signor Brunel, ha insistito sul fatto che il suo cliente è innocente di qualsiasi illecito.

Le prove contro Brunel provenivano da un certo numero di ex modelle, che avevano rinunciato all’anonimato per rendere pubbliche le loro accuse.

La neozelandese Zoe Brock ha affermato in dichiarazioni rilasciate agli investigatori francesi di aver subito abusi nella sua casa di Parigi all’inizio degli anni ’90.

Una modella olandese, Thysia Huisman, che aveva 18 anni quando rimase con Brunel per la prima volta, disse di essere stata violentata da lui nel 1991.

Ora è una delle almeno quattro presunte vittime rappresentate da Anne-Claire Le Jeune, un avvocato di Parigi, che ha detto che la detenzione di Brunel è stato un enorme sollievo, perché le loro denunce ora “assumono significato”, ha detto.




7 pensieri su “Il fornitore di piccole ‘modelle’ di Epstein, Jean-Luc Brunel, che ha abusato la stessa schiava sessuale del principe Andrea trovato impiccato in prigione”

  1. Le leggi del carcere sono le stesse in tutto il mondo.Nel ’96 di fu l’assassinio di un operaio del petrolchimico a Mira.I due di nazionalità albanese,uno lo hanno arrestato a Milano,l’altro ad Amsterdam.Quest’ultimo poi impiccato in carcere in Olanda.
    Se aspettava il giudice gli davano la medaglia.E con questo giustiziz è fatta.

I commenti sono chiusi.