Collezionista di tunisini massacrata di botte per strada dal suo ex

Condividi!

Parliamo in genere di drogate che cambiano spacciatore. Sono collezioniste di botte e violenza. Vuoti a perdere. C’è un solo problema: si riproducono.

Questa notte attorno alle 2.15 le volanti del commissariato di Pisa sono intervenute al ponte della Fortezza a seguito di richiesta da parte di una 30enne italiana che, mentre era in compagnia del suo attuale fidanzato, un tunisino 25enne, era stata avvicinata dall ‘ex convivente, un coetaneo della ragazza, anch’egli di origine tunisina, già allontanatosi dal posto, che li aveva aggrediti colpendo l’uomo con un pugno, spintonandolo, offendendo la donna e tirandole uno schiaffo.

VERIFICA LA NOTIZIA

Mentre una pattuglia è rimasta sul posto (i due hanno riferito che si riservavano di sporgere querela, rifiutando le cure mediche), l’altra pattuglia si è messa alla ricerca dell’aggressore, con esito negativo. Alle 3.30 la donna ha nuovamente richiesto l’ intervento della polizia perché stava discutendo con l’ex convivente, rifattosi vivo, e temeva che la situazione degenerasse. Stavolta la pattuglia lo ha bloccato prima che si allontanasse, identificandolo.

La lite era stata solo verbale, pertanto la donna è stata congedata, rimarcando la necessità della presentazione di una querela per poter procedere confrontati del 30enne. L’uomo è stato comunque allontanato dagli agenti e redarguito sull’astenersi dal reiterare comportamenti simili.




3 pensieri su “Collezionista di tunisini massacrata di botte per strada dal suo ex”

I commenti sono chiusi.