A caccia di anziane da rapinare gli spaccano le ossa: costole, naso e bacino rotti

Condividi!

Una donna di sessantacinque anni che finisce in ospedale con fratture e traumi vari per difendere la sua borsa da un tentativo di scippo in via Porta Soprana. Un’altra di cinquant’anni che viene soccorsa in stato di choc dopo essere stata aggredita e derubata in viale IV Novembre, a pochi passi da palazzo di giustizia.

È allarme in centro per la criminalità in vista del periodo natalizio. Dopo l’aggressione avvenuta mercoledì scorso in piazza della Vittoria in cui una pensionata di 85 anni, Maria Carla Gambaro, si è fratturata il bacino dopo aver cercato di opporsi al furto, nella mattinata di ieri si sono verificati altri due scippi e una rapina in farmacia. Ma non solo. Sempre ieri mattina si è presentata dai carabinieri di Genova Centro un’anziana di 70 anni raccontando di essere stata derubata della borsetta lo scorso 27 novembre in via XX Settembre.

VERIFICA LA NOTIZIA

E in tutti i quattro scippi avvenuti nel cuore della city c’è un modello di scooter che sembra essere una firma. E a cui stanno dando la caccia sia i carabinieri che la polizia. E cioè uno Zip Piaggio di colore blu scuro che è ricercato dai reparti investigativi delle forze dell’ordine. Che hanno messo nel mirino due persone, due ragazzi robusti che girano con caschi di colore scuro a coprire il viso. E, dicono i rapporti di polizia e carabinieri, sono spietati e determinati. Disposti anche a ferire le malcapitate vittime pur di riuscire a strappare loro la borsetta. Come nel caso della pensionata aggredita in piazza della Vittoria, che ha raccontato al Secolo XIX di «aver rischiato la vita per ottanta euro».

Aggiungendo che sarà costretta «a trascorrere le feste in una struttura» per poter tornare alla normalità.

Gli assalti di ieri mattina sono andati in scena pochi minuti l’uno dopo l’altro. Il primo in via Porta Soprana, dove i due malviventi a bordo di uno scooter di colore scuro hanno preso di mira una donna che stava camminando sul marciapiede. La stessa, una genovese di 65 anni, è stata aggredita da dietro.

Nell’impatto è caduta rovinosamente a terra. Quindi è stata trascinata per una ventina di metri sull’asfalto riportando gravi traumi e ferite. I ladri non sono riusciti a fuggire con la borsa e hanno dovuto mollare il colpo anche per via della presenza di diversi passanti che, allarmati dalle urla della donna, si sono precipitati a vedere cosa stessa accadendo. La vittima è stata soccorsa e accompagnata d’urgenza in codice giallo al pronto soccorso dell’ospedale Galliera. Dove i medici diretti dal primario Paolo Cremonesi le hanno diagnosticato la frattura delle ossa nasali e costali con trenta giorni di prognosi.

Non ha riportato ferite ma è stata medicata in stato di choc, invece, la donna di cinquant’anni che è stata scippata in viale VI Novembre a pochi passi dal tribunale. La stessa aggredita da dietro dai due scippatori si è vista sfilare la borsetta contenente contanti, documenti e carte di credito. Sui due scippi indagano i carabinieri del nucleo radiomobile e i colleghi della compagnia di Genova Centro che hanno raccolto la denuncia di un’altra pensionata aggredita in via XX Settembre anche lei per lo strappo della borsetta da parte di due scippatori in sella a uno scooter compatibile come quello delle ultime aggressioni




Un pensiero su “A caccia di anziane da rapinare gli spaccano le ossa: costole, naso e bacino rotti”

I commenti sono chiusi.