Migrante appena scarcerato tenta di spaccare la testa a ragazza sul bus

Condividi!

O ha problemi psicologici o è un furfante impenitente che pensa di farla sempre franca. Qui si parla di un 35enne che si è fatto arrestare per due volte in pochissimi giorni, nemmeno una settimana: la prima per rapina, la seconda per aggressione.

Questi i fatti. Ieri pomeriggio intorno alle 15 una ragazza di 18 anni è stata aggredita mentre si trovava a bordo di un autobus Atm a Rozzano. Secondo quanto riferito dalla giovane, un cittadino peruviano di 35 anni l’avrebbe colpita alla testa con un cellulare senza nessuna ragione, procurandole una ferita che i medici hanno successivamente dichiarato guaribile in 25 giorni.

L’uomo, rintracciato e fermato dai carabinieri della compagnia di Corsico poco dopo, era stato già arrestato lo scorso 21 novembre per rapina impropria alla Decathlon di Rozzano. In quella occasione, oltre a rubare alcuni capi di abbigliamento, aveva aggredito il vigilantes colpendolo alla testa e facendolo finire in ospedale in codice verde.

Aggredisce ragazza sull’autobus, arrestato due volte in pochi giorni




Un pensiero su “Migrante appena scarcerato tenta di spaccare la testa a ragazza sul bus”

  1. Basterebbe spaccargli qualche osso (per esempio tibia, costole, mandibola) e non lo rifarebbe mai più.
    Mi domando perchè non si istituiscano dei corsi di “rieducazione civica” strutturati con le preindicate modalità?

I commenti sono chiusi.