Sconto di pena per il nigeriano che ha accoltellato 26 volte Marta: niente odio razziale

Condividi!

Ricordate la ragazza accoltellata da un mulatto perché non ci stava?

Marta accoltellata dal mulatto è ancora grave: 20 coltellate di integrazione

Sconto di pena automatico. E, ovviamente, nessun odio razziale. A parti invertite, avrebbero detto e scritto di tutto. Perché i giornalisti sono servi del regime negazionista: negano la sostituzione etnica.

Il Tribunale dei minori di Venezia ha infatti ammesso oggi, giovedì 18 novembre, il rito abbreviato per il 15enne che la sera dello scorso 22 marzo ha aggredito Marta Novello, la 26enne studentessa di Mogliano, infliggendole 26 coltellate. Ventisei coltellate e rito abbreviato con sconto automatico di un terzo della pena. Pazzesco.

VERIFICA LA NOTIZIA

Accolta quindi la richiesta dell’avvocato del criminale Matteo Scussat, che aveva condizionato la domanda all’audizione del consulente della difesa che ha visitato il giovane.

E’ questo l’esito della prima udienza del processo al ragazzo che aggredì Marta mentre questa era impegnata a fare jogging. Al giudizio immediato si era arrivati dopo che lo psichiatra forense Giovanni Battista Camerini, consulente del tribunale, aveva decretato che il 15enne fosse del tutto capace, tanto che il 15enne ha sempre giustificato le sue azioni con una tentata rapina. Non è dello stesso parere il difensore, convinto che il suo assistito avrebbe più di un disagio mentale. L’udienza è stata quindi aggiornata al prossimo 3 dicembre.

Marta Novello fu aggredita mentre stava facendo jogging lungo via Marignana, a Mogliano. Il ragazzo avrebbe raggiunto la giovane in bicicletta, trascinandola poi in un fossato ai lati della strada. Tra i due sarebbe quindi nata una colluttazione durante la quale la giovane è stata colpita con una ventina di fendenti.

I figli di coppie miste sono tutti disagiati mentali, perché non sanno chi sono. Molti soffrono e altri diventano violenti. Sono un dramma per loro stessi e una minaccia per la società.




3 pensieri su “Sconto di pena per il nigeriano che ha accoltellato 26 volte Marta: niente odio razziale”

I commenti sono chiusi.