Nigeriani tornano a spacciare in monopattino appena scarcerati: per loro niente manganellate

Condividi!

Spacciavano eroina, spostandosi con il monopattino. Due nigeriani – appena tornati sulla piazza dopo un periodo in carcere – sono stati colti in flagrante con 90 dosi di droga.

Nel pomeriggio di ieri, durante i controlli anticrimine disposti dal Questore di Trento, la Squadra Mobile, in collaborazione con la Polizia Locale di Trento, ha arrestato i due spacciatori nigeriani, rispettivamente di 21 e 24 anni, perché colti a vendere droga nei giardini della stazione di Trento e perché in possesso complessivamente di 90 dosi di eroina.

Gli investigatori della Squadra Mobile, meglio conosciuti come ““Orsi””, insieme agi agenti del Nucleo Antidegrado della Polizia Locale, per alcuni giorni hanno tenuto sotto osservazione i due cittadini nigeriani, ritornati in piazza Dante dopo un periodo detenzione.

Nel corso degli appostamenti, gli agenti della Squadra Mobile e della Polizia Locale, confusi tra le centinaia di persone che giornalmente attraversano la piazza antistante la stazione, hanno potuto osservare come i due spacciatori lavorassero in coppia.

L’uno, il ventunenne, incaricato di raccogliere gli ordini dei clienti, è stato visto avvicinarsi ad alcuni giovani, confabulare con quest’ultimi e poi allontanarsi, a bordo di un monopattino, verso la salita del cavalcavia di San Lorenzo. Qui, il complice, il ventiquattrenne, aveva con se le dosi di eroina da vendere.

Gli investigatori di Questura e Polizia Locale, una volta compreso come avvenissero le operazioni di compravendita, hanno atteso che il giovane in monopattino si avvicinasse ad un cliente, prendesse accordi e ritornasse con la droga richiesta.

Nel frattempo un altro equipaggio, si è appostato nei pressi del cavalcavia di San Lorenzo, tenendo a vista il ventiquattrenne perché non fuggisse.

Non appena, il cliente ha ricevuto alcune dosi, cinque per la precisione, dallo spacciatore più giovane, gli agenti sono piombati su venditore ed acquirente, interrompendo la vendita e sequestrando complessivamente 10 dosi di eroina. Allo stesso tempo, l’altro equipaggio degli “Orsi” e della Polizia Locale ha bloccato il ventiquattrenne nigeriano fermo sulla salita del cavalcavia direzione ponte di San Lorenzo. L’uomo è stato trovato in possesso di uno zaino, contenente 80 dosi di eroina.

I due sono stati arrestati, la droga sequestrata così come il denaro, circa 600 euro, frutto dello spaccio di droga.

I nigeriani in monopattino avevano 90 dosi di eroina: in piazza Dante, erano appena usciti dal carcere




Un pensiero su “Nigeriani tornano a spacciare in monopattino appena scarcerati: per loro niente manganellate”

Lascia un commento