Linciata dai compagni di scuola perché non ha il Green pass

Condividi!

Questo accadrà anche ai vostri figli quando gli altri saranno costretti alla mascherina perché loro sono gli unici non vaccinati.

Bologna caos. Una studentessa di Filosofia dell’Università si è presentata in aula senza avere il Green pass, ma è stata inviata ad uscire, ma lei si è rifiutata. Così la lezione è stata annullata dalla docente, decisione che ha scatenato la rabbia degli altri studenti. In cinquanta sono stati costretti a tornare a casa e, secondo la denuncia della stessa studentessa, alcuni dei compagni l’hanno insultata fino a chiederle di rimborsare loro il biglietto del treno usato per raggiungere la facoltà. Silvia – così la studentessa No Green pass si è presentata in piazza – ha raccontato la sua versione dei fatti, sottolineando il suo rifiuto per quella che definisce una «infame tessera verde» e uno «strumento di discriminazione» e anche la reazione dei compagni universitari.




6 pensieri su “Linciata dai compagni di scuola perché non ha il Green pass”

  1. È senza dubbio un episodio odioso ed è più che giusto condannarlo. Va però “condannato” anche l’uso improprio del verbo “linciare”, perché significa un’altra cosa. Smettetela con questi titoli fuorvianti, sono controproducenti.

    “Le parole sono importanti”, non maltrattate l’italiano. Né, attraverso un uso distorto dell’italiano, maltrattate i vostri lettori.

Lascia un commento