Immigrati scatenati a Roma e Milano: italiani massacrati e uccisi

Condividi!

Episodi di violenza, uno dopo l’altro, a Roma e Milano. Gli agenti hanno arrestato un marocchino diciottenne, senza fissa dimora. Dovrà rispondere di tentata rapina e lesioni. Tutto ha avuto luogo nella zona di Tor Cervara. Alcuni passanti hanno segnalato ai poliziotti che un immigrato stava aggredendo un giovane con calci e pugni per derubarlo di uno zaino.

VERIFICA LA NOTIZIA

E ancora una notte di violenze e di sangue nel Milanese. Un ragazzo di 22 anni, residente a Vimercate, è morto all’ospedale di Monza dopo essere stato accoltellato durante una rissa tra giovani scoppiata in via Monte Grappa, a Pessano con Bornago, nel Milanese. Al loro arrivo, poco prima della mezzanotte, i carabinieri della compagnia di Pioltello e i soccorritori del 118 hanno trovato in strada due ragazzi. Il 22enne presentava una profonda ferita da taglio all’addome ed è stato trasportato in codice rosso all’ospedale di Monza ma non ce l’ha fatta. In strada i soccorritori hanno trovato anche un ragazzino di appena 16 anni, italiano, con una ferita alla testa. Il giovane è stato trasportato all’ospedale di Melzo dove è ricoverato. Non sarebbe in pericolo di vita.

Secondo una prima ricostruzione potrebbe trattarsi di una spedizione punitiva. I carabinieri hanno trovato in strada numerose armi, tra cui coltelli e spranghe, ma anche bottiglie probabilmente utilizzate nello scontro.




3 pensieri su “Immigrati scatenati a Roma e Milano: italiani massacrati e uccisi”

Lascia un commento