Migrante stupra brutalmente senzatetto: “Violenza inaudita”

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Un immigrato di 35 anni senza fissa dimora, di nazionalità romena, è stato rintracciato e arrestato dai Carabinieri della stazione di Fregene perché accusato di aver costretto la compagna a subire un rapporto sessuale. Il tutto è partito da una richiesta di aiuto di una donna, che si è recata il giorno successivo al fatto in caserma per denunciare il proprio compagno, per violenza sessuale. Nell’occasione è stata ricostruita una violenta aggressione subita dalla donna, anche lei senza fissa dimora, che è stata costretta ad avere un rapporto sessuale dal compagno, in evidente stato di alterazione dovuto all’alcool, senza il suo consenso e con una violenza inaudita esercitata da quest’ultimo.

La vittima è stata fatta visitare presso il Pronto Soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia, dove i sanitari le hanno riscontrato numerose tumefazioni e lesioni, giudicate guaribili in una decina di giorni. Alla luce degli elementi raccolti di Carabinieri, sono così scattate le ricerche dell’aggressore che, individuato all’interno di un casolare abbandonato a Fregene, è stato arrestato e trasferito presso la casa circondariale di Rieti.




Un pensiero su “Migrante stupra brutalmente senzatetto: “Violenza inaudita””

Lascia un commento