Letta vuole le donne prete: “L’ho capito a Lourdes”. Il vescovo lo deride: “Hai qualcuna da piazzare?”

Condividi!

Enrico Letta lo ha detto veramente: secondo lui è giunto il momento delle donne prete. Lo ha capito a Lourdes. L’uscita del segretario del Pd la si può leggere in una perdibile intervista a Sette, realizzata dal perdibile Massimo Gramellini.

VERIFICA LA NOTIZIA

Non contento di avere messo due donne a capo dei gruppi parlamentari del Pd ma senza averne candidata alcuna alle prossime comunali, perché poi gli elettori in questo caso dovrebbero votarle, Enrico Letta va oltre: il sacerdozio femminile.

A Letta, ora anche teologo, ha risposto il vescovo di Novara Franco Giulio Brambilla, numero due della Cei: “Povera stella… – ha detto il vescovo riferendosi a Letta – Non so se ha qualcuno da proporre… ecco, magari non scrivetelo, tengo famiglia ancora”.

E state attenti, con l’approvazione del famigerato ddl Zan, impedire ad una donna che lo chiedesse di divenire prete, sarebbe discriminazione. Bergoglio farebbe la fine di quello della nazionale cantanti.

E’ la rivolta dei maschi beta. Letta è il leader di questa combriccola.




6 pensieri su “Letta vuole le donne prete: “L’ho capito a Lourdes”. Il vescovo lo deride: “Hai qualcuna da piazzare?””

  1. Non li chiamerei maschi beta, il nostro commentatore werner si è sempre dichiarato maschio beta ma ha le idee chiare sull’argomento.
    Anche io la penso così. I cosiddetti ‘beta’ sono quelli che hanno più avuto da perdere in questa società, che premia solo i presunti ‘alfa’ non scelti dal merito del coraggio, della fatica, dell’impegno, ma degli emeriti imbecilli che piacciono alle donne e forti di questo generale consenso possono permettersi di ammazzarsi di palestra per mantenere il fisico fino ai 50 anni, quando se gli va bene, diventano ‘affascinanti’.

Lascia un commento