Vescovi vogliono più immigrati ma respingono italiani: “Andiamoli a prendere”

Condividi!

I vescovi italiani chiedono alle istituzioni di sostenere gli arrivi in ‘sicurezza’ dei clandestini e di non lasciarli morire in mare. “La Conferenza Episcopale Italiana, (Cei), attraverso i suoi Uffici nazionali, ha garantito l’arrivo in Italia e l’accoglienza in sicurezza – ha ricordato il Presidente della Cei, cardinale Gualtiero Bassetti – di oltre mille profughi dal Medio Oriente e dall’Africa, dimostrando che è possibile un’alternativa agli ingressi irregolari e alle morti in mare, su cui un giorno sarà severo e inappellabile il giudizio di Dio: ‘Dov’è tuo fratello?'”.

Non abbiamo fratelli afroislamici. Nemmeno Gesù li aveva. Ma sarebbe un discorso complesso. Questa pantomima in cui si cerca di sminuire un valore importante, che è legame di sangue, abbassandolo alla comune appartenenza al genere sapiens – che poi non è neanche vero – definendo tutti ‘fratelli’, è tipico degli universalismi. Anche i massoni si definiscono ‘fratelli’ tra loro.

Quello che invece dobbiamo a tutti, umani e animali, senza distinzione, è il rispetto. E lo stesso rispetto dobbiamo pretenderlo. L’invasore non ci rispetta. Quindi la risposta non è andarli a prendere con gli aerei per rifornire i golosoni in tonaca, che hanno tradito il Cristianesimo, ma respingerli.

Tutto il resto è business:

Chiesa respinge italiani e accoglie solo immigrati: “Ma a pagamento” – VIDEO

Il Vaticano non ospita nemmeno un immigrato. Tutti vengono ospitati a pagamento, o con i soldi dell’8 per mille, nelle migliaia di alloggi che la Chiesa Spa possiede in giro per il nostro Paese.

E allora diciamolo: è tempo di requisire i possedimenti in Italia di uno stato straniero, e di distribuirli al popolo.




Un pensiero su “Vescovi vogliono più immigrati ma respingono italiani: “Andiamoli a prendere””

Lascia un commento