Non solo ‘ndrangheta, il PD non avrebbe pagato le tasse: “Truffa da 300mila euro” sulla Festa dell’Unità

Condividi!

Il procedimento, avviato dal procuratore aggiunto Luca Turco, si concluderà l’8 giugno prossimo. L’accusa ritiene che l’indagato, in qualità di responsabile tecnico, avrebbe procurato “un ingiusto profitto al coordinamento metropolitano di Firenze del Pd”: agli uffici del Comune sarebbe stata indicata una superficie di spazio pubblico inferiore a quella effettivamente occupata per le Feste dell’Unità al parco delle Cascine. Inoltre avrebbe quantificato “in modo falso la ripartizione tra la superficie occupata da attività commerciali e quella occupata per le attività di altro tipo”. L’incaricato di firmare le pratiche amministrative della manifestazione sarebbe stato Giovanni Corsi, che risulterebbe essere sconosciuto agli esponenti del Partito democratico contattati e non avere alcuna carica all’interno.

Una presunta truffa da oltre 300mila euro ai danni del Comune di Firenze nel pagamento del canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche (Cosap) in occasione della Festa provinciale del Pd, alla Festa dell’Unità, al parco delle Cascine.

VERIFICA LA NOTIZIA

È quanto ipotizzato in un’inchiesta della procura di Firenze che ha chiesto il rinvio a giudizio del responsabile tecnico della manifestazione per le edizioni dal 2014 al 2017. L’indagato, difeso dagli avvocati Alice Pucci e Francesco Gaviraghi, ha chiesto la sospensione del procedimento e la messa alla prova per svolgere lavori socialmente utili, istanza su cui il gup si pronuncerà nel corso dell’udienza preliminare fissata per l’8 giugno.




2 pensieri su “Non solo ‘ndrangheta, il PD non avrebbe pagato le tasse: “Truffa da 300mila euro” sulla Festa dell’Unità”

  1. 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣 La messa in prova. No, no il responsabile deve mettere mano al portafoglio e tirare fuori i denari, altrimenti in galera, come tutti gli italiani comuni. I giustizialisti a tutti i costi della sinistra, sono incappati nella trappola che hanno teso agli altri. Con tutti i soldi che hanno rubato, fra partiti e cooperative negli anni, ci vengono fuori degli ergastoli, da far rabbrividire i peggiori delinquenti.

  2. Coraggio compagni (anzi, compari…): ancora qualche bella infornata di neGretti e i festini dell’unità(tatatàtatatatà) torneranno in auge come prima… Certo, da quel momento in poi farà un pò “buio”, da quelle parti: impererà il nero, anzichè il rosso… Ma le “salsicce fresche” torneranno…

Lascia un commento