Il piano demografico di Letta: “Ius Soli necessario per sostituire italiani”

Condividi!

Nel corso del suo intervento su Facebook all’incontro online di Vita e Avvenire – giornale dei vescovi finanziato da decine di milioni di euro dei contribuenti italiani – il segretario del Pd Enrico Letta è tornato a parlare dello ius soli, sua vera ossessione, delineando un vero e proprio piano di sostituzione etnica.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Il mio è un discorso a tutto campo, sulla necessità di fare una partita politica per la natalità e l’integrazione dei bambini che vengono da fuori, renderli sempre più integrati nel Paese, farne degli italiani a tutto tondo, con la possibilità di recuperare rispetto a questa terrificante prospettiva di inverno demografico che ci aspetta”.

Capito? L’abortista Pd vuole usare gli immigrati per riempire le culle che ha svuotato di italiani. In un Paese comunque troppo densamente popolato e con una disoccupazione giovanile del 35 per cento. Questo prima del covid.

In un mondo normale processerebbero chi porta avanti questo piano eversivo di sostituzione etnica, non chi vuole fermarlo.




6 pensieri su “Il piano demografico di Letta: “Ius Soli necessario per sostituire italiani””

  1. Vieni a sostituirmi di persona FOTTUTO QUATTROCCHI CICLISTA COMUNISTA BASTARDO!!!VIENI E VEDIAMO CHI SOSTITUISCE CHI!!!!!FORZA CICLISTA CHE TI SPEZZO LE GAMBINE IN 200000 TOCCHETTI, DAI BASTARDO DEL PEDALE!!!!

  2. Questo parla senza avere collegato cervello e lingua.Tipico dei comunisti.Parlare di dare lavoro ai giovani italiani in modo che si formino una famiglia…no?Mi pare che sia un po scemotto.

Lascia un commento