Africano aggredisce carabinieri perché non lo lasciano dormire in casa di un altro

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Un uomo di 35 anni di origine africana, è stato arrestato per lesioni aggravate e resistenza dopo avere picchiato due carabinieri e un poliziotto venerdì sera a Portogruaro. L’arresto ieri pomeriggio è stato convalidato dal Tribunale di Pordenone e l’uomo è stato accompagnato in un carcere. Tutto era iniziato da una richiesta di aiuto, arrivata venerdì dopo le 22 al 112 da una persona residente a Lugugnana. Costui lamentava che nella sua proprietà, in un casale diroccato, stava dormendo uno sconosciuto. Sul posto sono subito intervenute due pattuglie, una della Polizia di Stato e una dei carabinieri della compagnia di Portogruaro.

Lo sconosciuto è stato svegliato, ma appena ha capito che avrebbe dovuto abbandonare il suo giaciglio si è scagliato a mani nude, con violenza contro i militari e i poliziotti. A fatica il 35enne è stato accompagnato al Pronto soccorso di Portogruaro, dove non avrebbe provocato ulteriori problemi. Attorno alle 6 di ieri l’africano era in caserma dei carabinieri di Portogruaro, in attesa di raggiungere la città di Pordenone per l’udienza di convalida del fermo. Era tranquillo dopo l’immotivata reazione di poche ore prima. Nel corso della notte l’agente di Polizia e i due carabinieri feriti si sono sottoposti alle cure del caso. Hanno lasciato il Pronto soccorso di Portogruaro con prognosi oscillante tra i 5 e i 10 giorni.




Lascia un commento