Zona rossa e arancione, ecco le regioni. Sardegna bianca: tutto in base a numeri vecchi

Condividi!

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato le ordinanze che portano Lombardia, Piemonte e Marche in arancione e Basilicata e Molise (su richiesta della Regione stessa) in rosso. La Liguria torna in zona gialla, escluse Ventimiglia, Sanremo e Comuni limitrofi. I nuovi passaggi di colore, come annunciato dal governo nei giorni scorsi, entreranno in vigore non più la domenica ma il lunedì. Cosa ridicola perché se c’è un’emergenza dovrebbe scattare subito, invece si dà modo di grandi assembramenti nel fine settimana. Mentre poi, una volta terminata, si dovrà aspettare di nuovo il lunedì quando l’emergenza sarà finita.

La Sardegna passa in area bianca. “E’ in corso il tavolo di confronto tra ministero della Salute, Istituto superiore di sanità e Regione Sardegna per definire le modalità attuative del passaggio” comunica una nota ministeriale.

Tutto in base a dati della settimana scorsa.

Crisanti ha parlato poi della situazione epidemiologica in Italia. Se riaprire o chiudere per il virus? “Ce lo dirà il virus questa settimana. Il lockdown totale, se possibile, come tutti, lo vorrei evitare. Però bisogna chiedersi: se vogliamo mandare avanti l’economia che prezzo siamo disposti a pagare? Perché con la variante inglese casi aumentano”.

“Quando la variante inglese si impone porta sempre delle chiusure, perché infetta più persone se non si chiude il sistema non ce la fa. Piuù i colori vanno verso il chiaro, più le persone girano e il virus circola. Questo tiramolla finirà solo quando riusciremo a vaccinare più persone possibili”, ha aggiunto il medico a Rai Radio1. Cosa suggerirebbe di fare per rendere più efficiente il criterio con cui stabilire le restrizioni? “Cambierei il parametro, l’RT è preciso ma è retrospettivo, è basato oggi su dati di 7 giorni fa. Serve un parametro più puntale, come quello del numero dei casi giornalieri”.




Un pensiero su “Zona rossa e arancione, ecco le regioni. Sardegna bianca: tutto in base a numeri vecchi”

Lascia un commento