Senegalese distrugge auto carabinieri a testate e poi una volante della Polizia: lo avevano soccorso dopo rissa

Condividi!

L’africano con pugni e testate ha infranto il vetro dell’autoradio dei carabinieri sulla quale era stato fatto salire e poi anche il vetro di una Volante.

Ennesima rissa tra immigrati in centro a Modena. L’altrea sera alle 21:20, alla centrale operativa dei carabinieri è arrivata una chiamata che segnalava una rissa tra ‘adolescenti’.

Giunta la pattuglia sul posto, i carabinieri si sono trovati davanti a un ‘giovane’ riverso a terra, con altre persone intorno. Non appena il capo servizio si è avvicinato per chiedergli che cosa fosse successo e se avesse bisogno di aiuto, il giovane, africano, ha reagito improvvisamente, iniziando a colpire con pugni, calci e schiaffi il militare capo servizio e successivamente anche gli altri carabinieri giunti in supporto. Il ragazzo con pugni e testate ha infranto il vetro dell’autoradio dei carabinieri sulla quale era stato fatto salire e successivamente anche il vetro posteriore di una volante della Polizia di Stato giunta in supporto.

Con non poche difficoltà, i militari sono riusciti comunque a contenere l’aggressività dell’uomo, in evidente stato di ebbrezza. Solo una volta raggiunta la sede del Comando il giovane si è convinto a farsi avvicinare dal personale sanitario del 118 fatto intervenire per aiutarlo. Nell’intervento, i carabinieri hanno riportato delle contusioni al volto e alle spalle mentre e il giovane straniero alcune escoriazioni.

Il 22enne, senegalese, domiciliato a Modena, che tra l’altro è stato trovato in possesso di un cutter (poi sequestrato), è stato arrestato per Resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e porto ingiustificato di strumento atto ad offendere.




3 pensieri su “Senegalese distrugge auto carabinieri a testate e poi una volante della Polizia: lo avevano soccorso dopo rissa”

Lascia un commento