Islamica: “Lecito stuprare donne cristiane” – VIDEO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Nel video una studiosa dell’università islamica egiziana di Al-Azhar, che è il punto di riferimento per l’Islam moderato in tutto il mondo, ed è guidata dal Grande Imam (foto in basso), spesso ospite di Bergoglio, discute sulla liceità dello stupro di donne non musulmane.

L’islamica affronta il tema della pratica islamica dello stupro sanzionatorio: “Le prigioniere di guerra sono ‘cose possedute’. Al fine di umiliarle, diventano proprietà del comandante dell’esercito, o di un musulmano qualsiasi, e lui può avere rapporti sessuali con loro, proprio come lui ha rapporti sessuali con le sue mogli”. Lo stupro di cristiane è halal.

Ripetiamo: non ISIS, ma la fonte principale del diritto islamico sunnita. Quello che viene predicato nelle moschee più o meno legali in Italia.

Quando i combattenti ISIS gridano Allahu Akbar e stuprano le donne cristiane e yazidi, non violano l’Islam. Lo seguono alla lettera. L’Islam non è stato dirottato da un gruppo di fanatici: è una religione fanatica. Anche nella sua forma moderata.




5 pensieri su “Islamica: “Lecito stuprare donne cristiane” – VIDEO”

  1. ISLAM incompatibile con cultura occidentale.
    Violare scientemente le donne considerate conquista e possesso è abominevole.
    La politica occidentale dovrebbe bandire questa religione satanica!

  2. non esiste un “islam-moderato” = esiste solo l’ISLAM = quello del corano e della sharia, abominevoli elenchi di comportamenti osceni per barbari pre-civili. l’insegnamento tenuto dalla università cairota ortodossa lo conferma.

  3. Sono “religioni” che rispecchiano i luoghi di merda da dove hanno avuto origine: che stampano la mentalità di chi ci abita. Per cui, dal momento che i “cervelli” di sta gente sono espressione dei luoghi d’origine, non è possibile modificarli nè farli ragionare. Quindi, o si impedisce che si rechino in luoghi più civili, oppure li si stermina a casa loro e si occupano i loro luoghi, provando a portarci la civiltà tramite gente più evoluta. Delle due, la prima pare più praticabile e lecita: anche se, in fondo, non si farebbe altro che applicare la stessa “politica” di sterminio che i criminali globalisti stanno attuando importando in Italia questi primitivi.
    E i politicanti “europei”, che non possono eliminare l’euro, li importano insieme ai negri (altra “razza” incivile di luoghi incivili) con la scusa di fargli fare “lavori che l’occidentale schizzinoso nuo vuole più fare” (e per forza: a 2 euro l’ora…), perchè non possono certo dire apertamente che li importano per farsi votare al posto dell’occidentale, che ormai ha capito la politica criminale dell’euro. Così, questi infami traditori, travestendosi da “obbligati da cause più grandi”, continuano a importarli a iosa, inscenando improbabili “esodi” dovuti a “desertificazione”, “fuga da guerre” e “persecuzioni”, parlando di “libertà di culto” per giustificare il chiudere un occhio (anzi, tutti e due) di fronte alla loro incessante predicazione anti-occidentale e ai crimini che essi commettono in nome delle loro ridicole divinità: sicuramente molto più ridicole e primitive di tante altre, perchè sono frutto appunto di cervelli abituati a luoghi deserti, miserabili e allucinanti. E poi dagli con le “cifre arabe” (rubate agli indiani…), l’algebra e le “conoscenze della schienzah” con cui questi criminali e i loro manutengoli cercano continuamente d’indorare la pillola, non diversamente da quanto fanno quando parlano di rispettare e accettare i negri annessi e connessi per via di sempre più improbabili “origini umane dall’Africa”.

  4. L islam non e’ una religione, sono regole di una societa’ la cui evoluzione e’ ancora ferma a 600 anni prima del nostro medioevo, e’ il capestro fatto passare per regole divine, con cui i principi arabi tengono sottomessi sotto i piedi oltre un miliardo di coglioni analfabeti sottosviluppati

Lascia un commento