Denunciato perché affigge volantini: “assediamo i traditori a ‘5 stelle’”

Condividi!

I carabinieri del Comando provinciale di Torino hanno denunciato un italiano di 52 anni per i volantini affissi nel torinese lo scorso 29 dicembre dal titolo “Assediamo i traditori a ‘5stelle’”. Nei manifesti veniva criticato il movimento politico per aver disatteso le aspettative dei suoi elettori e in particolare per non aver impedito il blocco dei lavori della Tav e l’approvazione del Mes e venivano promossi presidi sotto le abitazioni dei parlamentari con nomi e indirizzi.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nell’abitazione dell’uomo denunciato i carabinieri hanno trovato 75 volantini pronti per l’affissione, un rotolo di carta autoadesiva contenente nominativi e indirizzi dei parlamentari del movimento politico residenti nella Regione Piemonte e una carabina, regolarmente denunciata, che gli è stata ritirata.

Ecco a cosa servono le forze dell’ordine, a garantire i privilegi dei traditori del popolo. Quelli che dovevano aprire il Parlamento come una scatoletta di tonno, ma una volta aperta hanno capito che il tonno era troppo buono.




Vox

5 pensieri su “Denunciato perché affigge volantini: “assediamo i traditori a ‘5 stelle’””

  1. Perché i pentagrulletti non sono forse traditori? Non tanto della Lega, ma di quei sprovveduti che li hanno votati, quel 32% di irresponsabili che alle politiche 2018 gli ha permesso di essere primo partito in parlamento.

    Dicevano di essere contro il PD, e ora sono assieme al governo. Eppure ieri sera alla trasmissione di Porro ho guardato i sondaggi di Tecnè, dove sorprendentemente il M5S viene dato al 14,1% nelle intenzioni di voto. Va beh, sono sicuramente i percettori del RdC, perché nessuna persona intelligente può votarli. Non mi ha sorpreso invece il crollo della Lega, data al 23%, e la crescita di FdI data al 16,6%.

Lascia un commento