Facebook cancella pagina di satira sul Covid su richiesta del Corriere

Condividi!

I media di regime non vogliono concorrenza. E allora sguinzagliano i propri scribacchini a caccia di pagine social ‘scorrette’ e poi confezionano ‘inchieste’ in cui chiedono agli stessi social di cancellarle.

Come ha fatto il Corriere, che oggi esulta per la cancellazione di una pagina facebook satirica sul ‘covid-19’.

E arrivò il giorno in cui Facebook intervenne. Meglio tardi che mai, dirà qualcuno; e, certo, anche se gli effetti di bufale e odio nei confronti di medici e istituzioni sono ormai un veleno che si è sparso nei pozzi. Ad ogni modo, la notizia è questa: che a 24 ore dall’uscita della nostra inchiesta sulle strategie della piattaforma social riguardo i post sul Covid di negazionisti e odiatori — inchiesta che mostrava come la piattaforma raramente interviene, anche a fronte di casi conclamati di false notizie, istigazione all’odio e minacce, dimostrando di prediligere su tutto invece l’engagement —, Facebook ha cancellato interamente la pagina «Buffonate di Stato» una delle più frequentate da negazionisti vari, crogiolo di fake news e di odio contro i medici. Rimossi non solo un solo post, ma proprio tutti i contenuti della pagina che, al momento dell’intervento, contava oltre 105mila sostenitori.

Il curatore della pagina (autodefinita «di satira», bontà sua) ne ha comunque subito riaperta un’altra, con lo stesso nome. Ma tutti i contenuti precedenti, che erano condivisi da migliaia di utenti, non si trovano più. La pagina ora ha 1200 sostenitori. «Caro Facebook Italia, tutti i nostri video e post non insultavano, diffamavano, incitavano all’odio — si legge in un post pubblicato nelle scorse ore —. Davano semplicemente fastidio.. deciderà un giudice». Facebook, all’indomani della nostra inchiesta, aveva ribadito il proprio impegno a perseguire fake news e notizie che possano costituire un pericolo per la salute pubblica e la tenuta sociale. Un primo segno.

Ignoravamo l’esistenza di questa pagina. Ma dubitiamo pubblicasse più bufale del Corriere. Che nei decenni si è dimostrato sempre al servizio del padrone. Qualunque fosse in quel momento.




2 pensieri su “Facebook cancella pagina di satira sul Covid su richiesta del Corriere”

Lascia un commento