Lo scienziato che ci voleva drogare per farci essere più accoglienti ora ci vuole vaccinare contro il Covid

Condividi!

Non siamo contro il vaccino genico anti-Covid perché contro i vaccini, i vaccini sono importanti. E non siamo questo questo vaccino neanche perché pensiamo ci sia dietro un complotto per avvelenare la popolazione. Ma solo perché riteniamo un errore scientifico vaccinare persone sane per un virus al 99 per cento non mortale, con un vaccino non testato a lungo termine.

Però poi leggiamo chi è favore di questa vaccinazione di massa e allora rimaniamo leggermente turbati.

Gilberto Corbellini è uno scienziato noto per il suo odio nei confronti degli elettori sovranisti. Ebbe a dire su Giorgia Meloni e Matteo Salvini: “Entrambi parlano all’uomo basico, cioè alle persone che non hanno sviluppato sufficienti strumenti cognitivi e morali per tenere sotto controllo le proprie pulsioni più innate”.

E lui, Corbellini, aveva un piano per eliminare queste ‘pulsioni innate’, che poi sarebbe l’istinto di sopravvivenza. Ci voleva drogare per faci piacere gli immigrati:

Scienziato rosso raddoppia: ormone dai rubinetti per renderci più ‘accoglienti’

Scienziato rosso: “Droghiamo gli italiani così non voteranno più Salvini”

Scienziato vuole drogarci così non votiamo Salvini e Meloni: “Italiani analfabeti”

Ora, lo stesso scienziato, è un grande sostenitore della vaccinazione di massa con questi vaccini non testati per il lungo periodo:

https://www.scienzainrete.it/articolo/vaccini-e-trasparenza-questione-malposta/gilberto-corbellini-michele-de-luca/2020-11-25

Ripetiamo: giusto vaccinare anziani e persone a rischio, ma non vediamo motivo per cui si dovrebbe vaccinare giovani e sani con un vaccino di cui non sappiamo gli effetti a lungo termine. I contro ci sembrano più dei pro.




16 pensieri su “Lo scienziato che ci voleva drogare per farci essere più accoglienti ora ci vuole vaccinare contro il Covid”

  1. Il vaccino ha gli stessi effetti della malattia, se vaccini vecchi malati ed immunodepressi, molti di questi muoiono. Il problema non è il virus, ma le condizioni di salute dei vecchiaccio, al limite della sopravvivenza. Gli effetti collaterali dei vaccini sono paragonabili a quelli dell’infezione, se avessero provato i vaccini sui vecchi avrebbero fatto una strage.

  2. Hai delle prove che quelli passati a “miglior vita” non siano infatti stati vaccinati e l’esito sia stato proprio quello?
    Il nocciolo della questione, in generale, sono i soldi e i consumi. Chi è più consumista tra un comunista, uno di destra o un anarchico (leggi anche 5s)? Nessuno dei 3 ha una grande propensione a spendere anche se per motivazioni diverse. Il comunista rifiuta lo shopping perché ritiene sia appannaggio di una classe sociale diversa, l’uomo di destra ha valori più elevati. L’anarchico ha in se il germe del contrasto e qualsiasi cosa tu gli proponga lo troverai contrario. In sintesi, noi eravamo sazi ed annoiati, niente più desideri ma questo stile di vita, con consumi asfittici, porta alla recessione così hanno preso la strada più breve… scambiarci come un pacchetto di figurine. I loro must: incentivare lasciti a ong (ogni sera in tv) affiancare badanti straniere/i ad anziani soli senza prole in modo che una volta ricevuta l’eredità non vadano ai nipoti che magari li avrebbero tenuti sul conto corrente o investiti in immobili. Il denaro non sudato si sperpera facilmente specie se non hai mai visto il becco d’un quattrino. Io li guardo attentamente gli stranieri, macchine costose, scarpe sportive dei soliti marchi sempre immacolate ai piedi. Persino i cuccioli hanno le Nike, queste multinazionali hanno fatto una fortuna con i meticci/negri. Il resto arriverà.

    1. Aggiungo che or come ora i ne(g)ri rispecchierebbero il miglior prototipo di consumatore. Anche perché li vedo più propensi ad acquistare qualsiasi porcheria possa esserci in commercio.
      Ed in quanto a marchi, poi mirerebbero in alto, ad esempio, un ne(g)ro del ceto medio fatico a vederlo comprarsi un telefonino al di sotto dei cento euro.
      In fatto di auto, solo a noi lascerebbero circolare con la Panda.

    2. Trovo acuta questa osservazione. Ovvio che si tratta di una generalizzazione e come tale conoscerà la consueta quantità di eccezioni, ma nelle linee di base penso si possa considerare inappuntabile. Complimenti, Zanetti.

      P.S. Mi chiarisci una volta per tutte: sei un uomo o una donna? E’ secondario, ma la curiosità non è solo femmina.

  3. Sarò complottista, ma ci metto ambedue le mani sul fuoco che il vaccino genico anti-Covid, più che per proteggerci dal virus, vogliono imporcelo per modificare il nostro DNA, per sterilizzarci e per renderci tutti accoglioni.

    Che poi é un virus da cui si può guarire anche ricorrendo all’aspirina. Quindi non serve affatto il vaccino, se non esclusivamente all’élite liberalprogressista per distruggere la razza bianca, e alle multinazionali farmaceutiche per fare profitti. Le stesse che esercitano azioni di lobbing sugli Stati impedendo l’introduzione di cure antitumorali come il Metodo Di Bella alternative alla chemioterapia. Essendo produttrici di farmaci per la chemio, che non guariscono dal cancro, ma più semplicemente rimandano la morte del povero sventurato che lo contrae.

    1. Ho fatto un viaggio nel tempo e letto i nostri commenti del 2025 su vox.
      Ognuno di noi implorava Vox di eliminare i vecchi commenti perché urtavano la sensibilità dei nostri fratelli di colore;😄
      Antani poi si dichiarava un Naso d’adozione😆
      o

          1. Io in realtà uso modelli molto anonimi. Ho già le figlie che svariano fra colori e farfalline.
            La questione della copertura del naso la stavo vagliando mentalmente oggi in merito ad un giudeo che ho visto in foto “con” e “senza” e ho pensato che fa comodo solo a loro.

  4. Corbellini, un nome un destino, professionista delle corbellerie. Qui c’è un bel po’ di gente che tutto è meno che “basico”, “based” forse, ma certo non ignorante e privo di controllo. Ah se non avessimo gli “strumenti cognitivi e morali”, quante “pulsioni” ‘ndo cojo cojo… andasse a nascondersi che la pazienza sta finendo.

  5. Le mascherine infatti sono ottime per comunicare, se credono di mettermi il bavaglio ottengono il risultato opposto. Vado dal “fateci votare bastardi” al “basta dittatura” insomma è una lavagna: usiamola!

Lascia un commento